Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Tornado

Tornado

I tornado sono di breve durata ma estremamente potenti, possono causare una grande quantità di danni.

Geografia

Etichette

tornado, tromba d'aria, vortice, supercella, nuvola, imbuto, vento, temporale, ciclone, aria, corrente ascendente, distruzione, pioggia, grandine, tuba, fronte meteorologico, geografia fisica, geografia, natura, _javasolt

Extra correlati

Scene

Tornado

  • tornado
  • nube a muro
  • percorso del danno
  • edifici danneggiati
  • edifici incolumi

I tornado, chiamati anche trombe d'aria, sono colonne d'aria in violenta rotazione, che si protendono dalla base di un cumulonembo (nube temporalesca) fino al terreno. Il diametro dei tornado varia tra pochi metri e diversi chilometri. Nonostante siano di breve durata, i tornado sono estremamente potenti e altamente distruttivi.

Aree a rischio

  • Oceano Pacifico
  • Oceano Atlantico
  • Oceano Indiano
  • Mar Glaciale Artico
  • masse d'aria calda - Masse d'aria calda e umida che provengono da Sud e fluiscono vicino alla superficie.
  • masse d'aria fredda - Masse di aria fredda e secca che provengono da Ovest e fluiscono in alta quota.
  • Africa
  • Antartide
  • Australia e Oceania
  • Asia
  • Sud America
  • Nord America
  • Europa

I tornado possono verificarsi in tutti i continenti, tranne in Antartide. La maggior parte dei tornado, tuttavia, si forma nelle Grandi Pianure del Midwest degli Stati Uniti a causa delle caratteristiche geografiche della regione. In questa zona si scontrano masse d'aria con proprietà diverse: l'aria fredda e secca, proveniente da Ovest, si scontra con l'aria calda e umida, proveniente da Sud, dal Golfo del Messico.

Supercella

  • masse d'aria calda
  • masse d'aria fredda
  • corrente ascendente
  • vortice orizzontale
  • vortice verticale
  • rotazione ciclonica
  • grandine
  • pioggia

La maggior parte dei tornado si forma da nubi temporalesche rotanti, chiamate supercelle. Il processo di formazione delle trombe d'aria è legato alla presenza di potenti correnti ascensionali convettive.
La variazione della velocità e della direzione del vento a diverse altitudini, un fenomeno chiamato gradiente del vento, crea un vortice orizzontale, parallelo al terreno. La forza ascensionale della nube temporalesca solleva questa colonna d'aria rotante. Lungo i lati della corrente ascensionale si formano due vortici che ruotano in direzioni opposte. Il vortice che ruota in modo ciclonico, ovvero in senso antiorario nell'emisfero settentrionale e in senso orario nell'emisfero meridionale, diventa di solito più forte, mentre l'altro si estingue. Così si forma un vortice ad asse verticale, ovvero una corrente ascensionale rotante, chiamata mesociclone, e il cumulonembo raggiunge la fase di supercella.

Genesi di un tornado

  • corrente ascensionale - L'aria all'esterno del tornado ruota verso l'alto.
  • corrente discendente - Al centro del tornado l'aria fluisce verso il terreno, sostituendo l'aria ascendente.
  • polvere
  • imbuto

I tornado si formano quando il mesociclone​ riceve un ulteriore apporto di aria calda e umida dalla superficie. Allo stesso tempo una corrente discendente è presente al centro del mesociclone. Man mano che il vortice si estende verso il terreno, l'aria rotante si avvicina all'asse verticale e la rotazione viene intensificata. Quando diventa abbastanza veloce, dalla base della supercella si protende un imbuto. Quando questo imbuto raggiunge il suolo, viene chiamato tornado.
Il tornado aspira polvere e detriti da terra, rendendo più scura la parte inferiore dell'imbuto. Nella maggior parte dei casi sia l'intensità che il diametro del tornado diminuiscono rapidamente. Alla fine il tornado scompare completamente.

Gradi

  • EF0 - Danni potenziali: i tetti possono essere danneggiati; i rami possono staccarsi dagli alberi; gli alberi con radici poco profonde possono essere sradicati.
  • EF1 - Danni potenziali: i tetti subiscono danni seri; le finestre possono rompersi; le porte possono essere danneggiate; le case mobili possono ribaltarsi.
  • EF2 - Danni potenziali: i tetti di case solide vengono scoperchiati; le case mobili vengono distrutte; gli alberi grandi e possono essere sradicati; gli oggetti leggeri sono trasformati in detriti volanti ad alta velocità.
  • EF3 - Danni potenziali: tetti o interi piani vengono strappati da case ben costruite; i treni vengono capovolti; la maggior parte degli alberi vengono sradicati.
  • EF4 - Danni potenziali: gli edifici ben costruiti vengono completamente distrutti; strutture con basi deboli vengono trasportate dal vento; le macchine vengono lanciate in aria.
  • EF5 - Danni potenziali: case in cemento armato ed edifici con diversi piani vengono completamente distrutti; i veicoli pesanti vengono lanciati in aria.
  • 105-137 km/h
  • 138-178 km/h
  • 179-218 km/h
  • 219-266 km/h
  • 267-321 km/h
  • ˃ 322 km/h
  • minore
  • moderato
  • siginificante
  • grave
  • estremo
  • catastrophico

Fortunatamente nella maggior parte dei casi i tornado durano solo pochi minuti. Tuttavia, anche così possono causare gravi danni. Tre quarti di tutti i tornado non raggiungono una velocità di 180 km/h. A questa velocità possono causare solo danni moderati. Tuttavia, i tornado che raggiungono velocità di diverse centinaia di chilometri orari possono causare gravissimi danni, distruggendo interi edifici.
Per caratterizzare i tornado viene utilizzata la scala Fujita avanzata, una versione modificata della scala Fujita, creata da un meteorologo di origine giapponese. Consiste di sei categorie in base all'intensità del vento e al grado della sua distruttività.

Animazione

Extra correlati

Circolazione atmosferica

La circolazione atmosferica dovuta alla differenza di temperatura tra i poli e l'Equatore è influenzata da vari fattori come la rotazione della Terra.

Formazione delle nubi, tipi di nubi

L'acqua di superficie evaporata forma nuvole di varie forme da cui l'acqua cade di nuovo in superficie come precipitazione.

Ciclone e anticiclone delle latitudini medie

I cicloni sono grandi vortici atmosferici nei quali si formano nubi e precipitazioni.

Cicloni tropicali

I cicloni sono grandi vortici atmosferici nei quali si formano nubi e precipitazioni.

Fronte caldo, fronte freddo

All'incontro di masse di aria fredda con masse di aria calda si formano fronti freddi o caldi.

Fulmine

Un fulmine è un'improvvisa scarica elettrostatica accompagnata da un suono noto come tuono.

La struttura della Terra (livello avanzato)

La Terra è costituita da diversi strati sferici.

Venti locali

I tipi di venti locali più importanti sono la brezza di mare e di terra, la brezza di monte e di valle e il favonio.

Attività vulcanica

L'animazione illustra diversi tipi di eruzioni vulcaniche.

Terremoto

Il terremoto è uno dei fenomeni naturali più devastanti.

Tsunami

Un'onda marina di grande altezza ed estensione con un'enorme capacità distruttiva.

Added to your cart.