Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Placche tettoniche

Placche tettoniche

Le placche tettoniche sono pezzi di crosta terrestre che possono muoversi l'uno rispetto all'altro.

Geografia

Etichette

placca tettonica, tettonica delle placche, litosfera, corteccia, mantello, nucleo, astenosfera, vulcanismo, magma, linea di faglia, dorsale oceanica, fossa oceanica, catena montuosa a pieghe, terremoto, oceano, natura, geografia

Extra correlati

Scene

Placche tettoniche

  • Placca africana
  • Placca euroasiatica
  • Placca arabica
  • Placca indiana
  • Placca nordamericana
  • Placca sudamericana
  • Placca caraibica
  • Placca di Cocos
  • Placca di Nazca
  • Placca antartica
  • Placca australiana
  • Placca delle Filippine
  • Placca pacifica

La parte rigida esterna della Terra è chiamata litosfera. Comprende la crosta terrestre e la porzione più superficiale del mantello superiore. Ha uno spessore di 50 km sotto gli oceani e di 70-100 km al di sotto dei continenti. La litosfera continentale e quella oceanica differiscono anche per composizione. La crosta continentale galleggia sulla parte superficiale viscosa del mantello terrestre chiamata astenosfera.

I movimenti delle placche, osservati in vari punti della Terra, sono responsabili dell'attività vulcanica e sismica. Questi movimenti non avvengono in ordine casuale, ma in fasce longitudinali. Le attività vulcaniche e sismiche si verificano lungo i margini dei continenti, gli archi insulari oceanici, le fosse oceaniche e le dorsali medio-oceaniche. Questi processi segnano i confini delle placche tettoniche in movimento.

La litosfera è suddivisa in placche tettoniche di varia forma e dimensione. Attualmente possono essere individuate sette placche maggiori e una serie di placche minori che si muovono l'una rispetto all'altra. Le sette placche maggiori sono: Placca africana, Placca euroasiatica, Placca nordamericana, Placca sudamericana, Placca pacifica, Placca indo-australiana e Placca antartica.

La teoria che descrive i movimenti che si verificano nella litosfera della Terra è chiamata tettonica delle placche. Ci sono tre tipi di movimenti tettonici: convergenza, divergenza e subduzione.

Una dorsale oceanica è il risultato della divergenza tra due placche di crosta oceanica. Quando si verifica la risalita di magma dall’astenosfera in superficie, la litosfera si rompe. Le colate di lava che fuoriescono si raffreddano e si solidificano, formando la crosta oceanica. Ecco come nascono le dorsali medio-oceaniche. Le colate più giovani spingono lontano dalla dorsale i prodotti delle colate più antiche e, in questo modo, gli oceani si allargano. Così si formò l'Oceano Atlantico.

Tuttavia, la superficie degli oceani non può aumentare continuamente, visto che la superficie complessiva del pianeta non aumenta. Il margine opposto delle placche oceaniche si avvicina ad un'altra placca. Quando le due placche tettoniche si scontrano, una delle due placche si infossa sotto l'altra, con un fenomeno chiamato subduzione. La placca in subduzione sprofonda nell'astenosfera dove viene sciolta e incorporata nel mantello.

Nelle zone di subduzione si verificano fenomeni di vulcanismo e si formano fosse profonde o montagne a pieghe.

Esempi di catene montuose formatesi a seguito di subduzione sono la cordigliera vulcanica delle Ande e la catena dell'Himalaya.

In casi rari può accadere che due placche adiacenti scorrano una di fianco all'altra lungo la linea di faglia, con conseguenti terremoti. Questo è il caso della faglia di Sant'Andrea in California.

Nelle dorsali oceaniche c'è continua formazione di crosta mentre nelle fosse c'è continua consumazione di crosta. Così, la dimensione delle placche continentali e la posizione della terraferma sono in continuo cambiamento.

Sezione della Terra

  • crosta - La crosta oceanica più sottile (5-15 km) e densa è formata da silicati di magnesio; la sua densità è di 3,2 g/cm³. La crosta continentale più spessa (30-65 km) si compone di allumo-silicati; la sua densità è di 2,7-3 g/cm³.
  • mantello superiore - Uno strato che si estende fino ad una profondità di 700 km; la sua densità è di 3,3-4 g/cm³.
  • mantello inferiore - Uno strato solido che si estende fino ad una profondità di circa 2.900 km. La sua densità è di 4-5,5 g/cm³.
  • nucleo esterno - Uno strato fluido che si estende fino ad una profondità di 5.150 km. La sua densità è di 10,5-12,3 g/cm³.
  • nucleo interno - Una sfera solida che si estende fino ad una profondità di 6.371 km. La sua densità è di 13,3 g/cm³.
  • litosfera - La parte rigida esterna della Terra che comprende la crosta terrestre e lo strato solido superiore del mantello esterno, con uno spessore di 50-100 km ed una sua densità di 3,3 g/cm³.
  • astenosfera - Uno strato fuso del mantello superiore con uno spessore di circa 550-600 km ed una densità di 3,4-4 g/cm³. Le placche tettoniche galleggiano su questo strato.

Margini delle placche

  • Placca africana
  • Placca euroasiatica
  • Placca arabica
  • Placca indiana
  • Placca nordamericana
  • Placca sudamericana
  • Placca pacifica
  • Placca caraibica
  • Placca di Cocos
  • Placca di Nazca
  • Placca antartica
  • Placca australiana
  • Placca delle Filippine

Tipi di movimenti tettonici

  • dorsale oceanica con fossa tettonica - Il materiale magmatico risale dall’astenosfera in superficie, qui si raffredda e si solidifica formando dorsali oceaniche e facendo divergere le placche.
  • oceano
  • placca oceanica
  • astenosfera - Uno strato fuso del mantello superiore con uno spessore di circa 550-600 km ed una densità di 3,4-4 g/cm³. Le placche tettoniche galleggiano su questo strato.

Animazione

  • Placca africana
  • Placca euroasiatica
  • Placca arabica
  • Placca indiana
  • Placca nordamericana
  • Placca sudamericana
  • Placca pacifica
  • Placca caraibica
  • Placca di Cocos
  • Placca di Nazca
  • Placca antartica
  • Placca australiana
  • Placca delle Filippine
  • Placca pacifica
  • crosta - La crosta oceanica più sottile (5-15 km) e densa è formata da silicati di magnesio; la sua densità è di 3,2 g/cm³. La crosta continentale più spessa (30-65 km) si compone di allumo-silicati; la sua densità è di 2,7-3 g/cm³.
  • mantello superiore - Uno strato che si estende fino ad una profondità di 700 km; la sua densità è di 3,3-4 g/cm³.
  • mantello inferiore - Uno strato solido che si estende fino ad una profondità di circa 2.900 km. La sua densità è di 4-5,5 g/cm³.
  • nucleo esterno - Uno strato fluido che si estende fino ad una profondità di 5.150 km. La sua densità è di 10,5-12,3 g/cm³.
  • nucleo interno - Una sfera solida che si estende fino ad una profondità di 6.371 km. La sua densità è di 13,3 g/cm³.
  • litosfera - La parte rigida esterna della Terra che comprende la crosta terrestre e lo strato solido superiore del mantello esterno, con uno spessore di 50-100 km ed una sua densità di 3,3 g/cm³.
  • astenosfera - Uno strato fuso del mantello superiore con uno spessore di circa 550-600 km ed una densità di 3,4-4 g/cm³. Le placche tettoniche galleggiano su questo strato.
  • dorsale oceanica con fossa tettonica - Il materiale magmatico risale dall’astenosfera in superficie, qui si raffredda e si solidifica formando dorsali oceaniche e facendo divergere le placche.
  • oceano
  • placca oceanica
  • astenosfera - Uno strato fuso del mantello superiore con uno spessore di circa 550-600 km ed una densità di 3,4-4 g/cm³. Le placche tettoniche galleggiano su questo strato.
  • placca continentale
  • attività vulcanica
  • fossa oceanica - Zona di subduzione; la zona dello scorrimento di una placca litosferica sotto un'altra placca.
  • placca oceanica in subduzione - La placca oceanica, essendo più densa, subduce al di sotto di quella continentale.
  • catena a pieghe
  • zona sismica - Quando le placche tettoniche scorrono l’una accanto all’altra in direzioni opposte, l’attività sismica è elevata, causando frequenti terremoti.

Extra correlati

Piegamento (livello avanzato)

Le rocce sottoposte a forze di compressione laterale si incurvano, deformandosi in pieghe. Così si formano le catene montuose a pieghe.

Piegamento (livello elementare)

Le rocce sottoposte a forze di compressione laterale si incurvano deformandosi in pieghe. Così si formano le catene montuose a pieghe.

Piegamento (livello medio)

Le rocce sottoposte a forze di compressione laterali si incurvano deformandosi in pieghe. Così si formano le catene montuose a pieghe.

Attività vulcanica

L'animazione illustra diversi tipi di eruzioni vulcaniche.

Bocche idrotermali sul fondo oceanico

Una bocca idrotermale è una fessura situata sulla superficie delle dorsali medio-oceaniche da cui fuoriesce acqua geotermicamente riscaldata.

Deriva dei continenti su scala temporale geologica

I continenti, lungo il corso della storia della Terra, sono in costante movimento.

Fagliazione (livello elementare)

Sotto l'effetto delle forze verticali le rocce si spezzano e si spostano verticalmente.

Fagliazione (livello medio)

Sotto l’effetto delle forze verticali le rocce si spezzano e si spostano verticalmente.

Flora e fauna nel Carbonifero

Questa animazione presenta piante e animali vissuti tra il Devoniano e il Permiano, ovvero 358-299 milioni di anni fa.

Formazione dello stratovulcano

È costituito da strati sovrapposti di lava, materiali piroclastici e ceneri vulcaniche.

Glaciazione

L'ultima era glaciale si sarebbe conclusa circa 13 mila anni fa.

La struttura della Terra (livello avanzato)

La Terra è costituita da diversi strati sferici.

La struttura della Terra (livello elementare)

La Terra è costituita da diversi strati sferici.

Mappa del fondale marino

I confini delle placche tettoniche possono essere osservati sul fondo del mare.

Punti caldi

Nei punti caldi il magma emerge in superficie attraversando la crosta, generando così attività vulcanica.

Terremoto

Il terremoto è uno dei fenomeni naturali più devastanti.

Tiktaalik roseae

L'anello di congiunzione tra i pesci e i tetrapodi (vertebrati a quattro zampe).

Topografia della Terra

L'animazione presenta le montagne, pianure, fiumi, laghi e deserti più grandi della Terra.

Tyrannosaurus rex (Tirannosauro)

Carnivoro di grandi dimensioni, forse è il più celebre dei dinosauri.

Tsunami

Un'onda marina di grande altezza ed estensione con un'enorme capacità distruttiva.

Vita e sviluppo dei laghi

Superfici d'acqua stagnante si possono formare in depressioni superficiali, sia per forze endogene che esogene, così come per l'attività umana.

Added to your cart.