Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Peste nera (Europa, 1347-1353)

Peste nera (Europa, 1347-1353)

La malattia infettiva di origine batterica, conosciuta sotto il nome di peste, è una delle malattie più letali della storia del genere umano.

Storia

Etichette

peste, ratto, batterio, pulce, malattia, epidemia, febbre, distruzione, infezione, mal di testa, tosse, incubazione, emorragia, XIV secolo, Europa, catena epidemiologica, dottore della peste, _javasolt, storia, europeo, linfonodo, polmoni, sintomo, medico, morte, popolazione, Medioevo

Extra correlati

Domande

  • La pandemia più devastante della storia umana, conosciuta sotto il nome di peste nera, imperversò in Europa ...
  • La pandemia si originò probabilmente ...
  • Quale penisola servì da trampolino di lancio della peste per arrivare in Europa?
  • Quale parte dell'Europa fu la prima ad essere raggiunta dalla peste?
  • Quale metodo fu utilizzato nel Medioevo per prevenire la diffusione della peste?
  • Quale metodo NON fu utilizzato nel Medioevo per prevenire l'infezione?
  • Che tipo di agente patogeno causa la peste?
  • Qual era il vettore principale della peste?
  • Quale dei seguenti elementi NON rappresentava un anello della catena epidemiologica?
  • Quale dei seguenti elementi NON faceva parte dell'abito del medico della peste?
  • Qual era il soprannome dei medici della peste?
  • Da chi furono assunti i dottori della peste?
  • Che cosa NON conteneva il "becco" della maschera dei dottori della peste?
  • Cosa facevano i medici della peste per rendere i vestiti più resistenti all'infezione?
  • Qual è l'agente eziologico della peste?
  • Chi scoprì l'agente eziologico della peste?
  • In quale secolo fu scoperto l'agente eziologico della peste?
  • Quale NON è un tipo di peste?
  • Quale percentuale della popolazione europea fu vittima della peste durante la pandemia più devastante?
  • Quale parte dell'Europa NON fu duramente colpita dalla peste nera?
  • La peste caratterizzata dal più alto tasso di letalità è ...
  • Vero o falso?\nL'agente eziologico della peste risulta viola nella colorazione di Gram.
  • Attraverso quale rotta commerciale si diffuse la pandemia verso l'Europa?
  • Yersinia Pestis è un batterio a forma ...

Scene

Diffusione

  • Vienna
  • Bruges
  • Buda
  • Bergen
  • Bordeaux
  • Feodosia
  • Firenze
  • Danzica
  • Genova
  • Kiev
  • Klaipėda
  • Colonia
  • Costantinopoli
  • Londra
  • Lione
  • Malmö
  • Marsiglia
  • Messina
  • Mosca
  • Napoli
  • Parigi
  • Praga
  • Roma
  • Sevilla
  • Tunisi
  • Valencia
  • Venezia
  • Varsavia

La peste è una delle malattie infettive più terribili. La pandemia più devastante della storia umana, conosciuta sotto il nome di peste nera, imperversò in tutta Europa tra il 1348 e il 1353.

La pandemia si originò probabilmente in Cina diffondendosi attraverso la Via della Seta verso la penisola di Crimea, poi con un piccolo salto arrivò nel bacino del Mediterraneo. Probabilmente raggiunse l'Europa tramite le pulci dei ratti infetti trasportati dalle navi mercantili italiane. Potè poi diffondersi facilmente nel continente a causa del fiorente commercio di quell'epoca.

Si diffuse dall'Europa meridionale a quella occidentale, centrale, settentrionale e orientale. Tolse la vita a molte persone; secondo le stime, circa il 30-60% della popolazione europea cadde vittima della peste nera.

È un fatto sconvolgente che la popolazione mondiale, di cui era in corso un aumento alquanto stabile, scese di quasi un centinaio di milioni nel corso del XIV secolo, principalmente a causa della peste.

Tasso di mortalità

La peste è una delle malattie infettive più terribili. La pandemia più devastante della storia umana, conosciuta sotto il nome di peste nera, imperversò in tutta Europa tra il 1348 e il 1353.

La pandemia si originò probabilmente in Cina diffondendosi attraverso la Via della Seta verso la penisola di Crimea, poi con un piccolo salto arrivò nel bacino del Mediterraneo. Probabilmente raggiunse l'Europa tramite le pulci dei ratti infetti trasportati dalle navi mercantili italiane. Potè poi diffondersi facilmente nel continente a causa del fiorente commercio di quell'epoca.

Si diffuse dall'Europa meridionale a quella occidentale, centrale, settentrionale e orientale. Tolse la vita a molte persone; secondo le stime, circa il 30-60% della popolazione europea cadde vittima della peste nera.

È un fatto sconvolgente che la popolazione mondiale, di cui era in corso un aumento alquanto stabile, scese di quasi un centinaio di milioni nel corso del XIV secolo, principalmente a causa della peste.

Elementi della catena

La peste è una malattia infettiva di origine batterica, causata dal batterio Yersinia pestis.

Fu scoperto nel 1894 da Alexandre Yersin, batteriologo presso l'Istituto Pasteur di Parigi. Il batterio Yersinia pestis (originariamente chiamato Pasteurella pestis) sembra essersi evoluto in Africa orientale da un altro batterio, chiamato Yersinia pseudotuberculosis; da lì si è diffuso in tutto il mondo. È un batterio Gram-negativo a forma di bastoncello. La catena epidemiologica (batteriorattopulceumano) della malattia causata dal batterio Yersinia pestis fu descritta per la prima volta da Paul-Louis Simond, un altro ricercatore dell'Istituto Pasteur, pochi anni dopo la scoperta del batterio.

Il vettore dell'infezione è la pulce. Quando la pulce succhia il sangue dei ratti infetti, i batteri entrano nel suo sistema intestinale. Qui i batteri secernono un enzima chiamato coagulasi, formando uno strato costituito da sangue coagulato e batteri nella faringe della pulce. La faringe bloccata determina una sensazione di fame nella pulce che di conseguenza morde di più, trasmettendo i batteri nella circolazione sanguigna dell'ospite (umano).

Catena epidemiologica

  • ciclo silvestre - Ciclo di trasmissione che si verifica nelle foreste. È relativo agli animali che vivono in ambiente naturale.
  • pulce
  • roditore
  • ciclo urbano - Ciclo di trasmissione che si verifica nelle città. È relativo agli animali che vivono in ambiente urbano.
  • umano (peste bubbonica)
  • umano (peste polmonare secondaria) - Si sviluppa dalla peste bubbonica. Può trasmettersi da uomo a uomo tramite inalazione di goccioline infettive.
  • umano (peste polmonare primaria)

La peste è una malattia infettiva di origine batterica, causata dal batterio Yersinia pestis.

Fu scoperto nel 1894 da Alexandre Yersin, batteriologo presso l'Istituto Pasteur di Parigi. Il batterio Yersinia pestis (originariamente chiamato Pasteurella pestis) sembra essersi evoluto in Africa orientale da un altro batterio, chiamato Yersinia pseudotuberculosis; da lì si è diffuso in tutto il mondo. È un batterio Gram-negativo a forma di bastoncello. La catena epidemiologica (batteriorattopulceumano) della malattia causata dal batterio Yersinia pestis fu descritta per la prima volta da Paul-Louis Simond, un altro ricercatore dell'Istituto Pasteur, pochi anni dopo la scoperta del batterio.

Il vettore dell'infezione è la pulce. Quando la pulce succhia il sangue dei ratti infetti, i batteri entrano nel suo sistema intestinale. Qui i batteri secernono un enzima chiamato coagulasi, formando uno strato costituito da sangue coagulato e batteri nella faringe della pulce. La faringe bloccata determina una sensazione di fame nella pulce che di conseguenza morde di più, trasmettendo i batteri nella circolazione sanguigna dell'ospite (umano).

Sintomi

Peste bubbonica

La peste bubbonica è la forma più comune di peste. La pandemia è passata alla storia dell'Europa medievale col nome di "peste nera". Il nome deriva dal gonfiore dei linfonodi (bubboni), che si sviluppano dopo l'infezione. I bubboni, contenenti pus nero bluastro, possono scoppiare. I malati affetti da peste bubbonica accusano febbre alta e grandi dolori. La malattia viene trasmessa dalle punture di pulci infette.

Peste polmonare

La peste polmonare è un tipo di peste che si trasmette da uomo a uomo tramite inalazione di goccioline infettive. Questa è la peste polmonare primaria. Il batterio può anche infettare il sistema nervoso. La peste polmonare provoca edema polmonare e insufficienza respiratoria. I pazienti muoiono a causa di soffocamento. Il tasso di letalità in caso di peste polmonare è estremamente alto, circa il 95%.

Peste setticemica

La peste setticemica è causata dal batterio Yersinia pestis che entra nel flusso sanguigno. Si può anche sviluppare come complicazione di peste bubbonica e polmonare. I batteri si moltiplicano provocando febbre alta e emorragie sia nella pelle che negli organi interni. Il tasso di letalità della peste setticemica è estremamente alto, quasi del 100%.

Dottore della peste

  • cappello a tesa larga
  • cappuccio
  • aglio - I dottori della peste lo masticavano spesso per proteggersi dall'infezione.
  • bastone - Per evitare il contatto diretto con i malati, i dottori della peste utilizzavano bastoni.
  • maschera - Il becco della maschera di pelle dall'aspetto spaventoso conteneva una miscela di fiori, erbe medicinali e essenze aromatiche.
  • pomo d'ambra - Globo portaprofumi, contenente erbe aromatiche, appeso ad una catena e portato al collo.
  • guanti
  • mantello - Gli indumenti protettivi facilmente lavabili e impregnati con oli coprivano quasi ermeticamente il corpo dei medici.
  • stivali

L'abito del medico della peste fu inventato da Charles Delorme, primo medico di Luigi XIII di Francia, agli inizi del XVII secolo. I dottori della peste erano chiamati "medici dal naso a becco" per via delle loro maschere. I medici della peste erano assunti dalle città infette da questa malattia.

La maggior parte della gente cercò di evitare di essere infettata dalla peste isolandosi o semplicemente fuggendo verso altre regioni. Le persone infette venivano messe in quarantena. Tuttavia, alcune persone tentarono di curare i malati di peste. Questi "medici della peste" sigillavano ermeticamente il loro corpo dal mondo esterno, cosa che probabilmente li proteggeva dalle infezioni.

La testa del dottore della peste era coperta con un cappello a tesa larga e un cappuccio. Il suo volto era protetto da una maschera a forma di becco con aperture oculari fatte di vetro. Indossava indumenti protettivi facilmente lavabili, impregnati con oli, e un paio di guanti.

Tale abbigliamento era dettato dal fatto che, secondo le credenze del tempo, la peste si diffondeva nell'aria tramite cattivi odori. Questa è la ragione per cui il "becco" della maschera di pelle, dall'aspetto spaventoso, conteneva una miscela di fiori e di erbe medicinali e aromatiche. La gente credeva nella forza magica e protettiva dei profumi.

Naturalmente il malato non guariva con tali cure, tuttavia i medici della peste riuscivano quantomeno ad alleviare in una certa misura il dolore dei contagiati. Con i loro consigli e le misure in materia di igiene fu rallentata la diffusione della peste. Il loro compito comprendeva anche il conteggio dei decessi.

Animazione

La peste è una delle malattie infettive più terribili della storia del genere umano. La pandemia che imperversò in Europa tra il 1347 e il 1353 raggiunse probabilmente la penisola di Crimea attraverso la Via della Seta. Da lì arrivò nella regione del Mediterraneo su navi mercantili italiane. Si diffuse ben presto in tutto il vecchio continente a causa del fiorente commercio del tempo. Solo il Regno di Polonia non ne venne pesantemente colpito.

La peste nera costò la vita a molte persone. Secondo le stime, perì circa il 30-60% della popolazione europea. La popolazione raggiunse il livello antecedente all'arrivo della peste solo circa 150 anni dopo la pandemia.

La peste è una malattia infettiva di origine batterica, causata dal batterio Yersinia pestis. Il batterio a forma di bastoncello fu scoperto nel 1894 da Alexandre Yersin, batteriologo presso l'Istituto Pasteur di Parigi.

La peste fu trasferita da un porto all'altro da ratti infetti trasportati su navi mercantili. Quando le pulci si nutrirono del sangue dei ratti infetti, i batteri entrarono nel loro sistema intestinale. Continuando a nutrirsi, trasmisero l'infezione ad altri ospiti: le pulci divennero così il vettore dell'infezione.

Ci sono tre tipi principali di peste: bubbonica, polmonare e setticemica. Il nome della peste bubbonica deriva dal gonfiore dei linfonodi (bubboni) che contengono pus nero bluastro.

La maggior parte della gente cercò di prevenire la peste isolandosi o semplicemente fuggendo in altre regioni. Tuttavia, alcuni tentarono di curare i malati di peste. L'abito del medico della peste fu inventato agli inizi del XVII secolo da Charles Delorme, primo medico di Luigi XIII di Francia. Il medico della peste indossava un cappello a tesa larga e un cappuccio. La sua faccia era protetta da una maschera a forma di becco che aveva aperture oculari fatte di vetro. Indossava un paio di guanti e indumenti protettivi facilmente lavabili, che venivano previamente imbevuti in diversi oli.

Narrazione

La peste è una delle malattie infettive più terribili della storia del genere umano. La pandemia che imperversò in Europa tra il 1347 e il 1353 raggiunse probabilmente la penisola di Crimea attraverso la Via della Seta. Da lì arrivò nella regione del Mediterraneo su navi mercantili italiane. Si diffuse ben presto in tutto il vecchio continente a causa del fiorente commercio del tempo. Solo il Regno di Polonia non ne venne pesantemente colpito.

La peste nera costò la vita a molte persone. Secondo le stime, perì circa il 30-60% della popolazione europea. La popolazione raggiunse il livello antecedente all'arrivo della peste solo circa 150 anni dopo la pandemia.

La peste è una malattia infettiva di origine batterica, causata dal batterio Yersinia pestis. Il batterio a forma di bastoncello fu scoperto nel 1894 da Alexandre Yersin, batteriologo presso l'Istituto Pasteur di Parigi.

La peste fu trasferita da un porto all'altro da ratti infetti trasportati su navi mercantili. Quando le pulci si nutrirono del sangue dei ratti infetti, i batteri entrarono nel loro sistema intestinale. Continuando a nutrirsi, trasmisero l'infezione ad altri ospiti: le pulci divennero così il vettore dell'infezione.

Ci sono tre tipi principali di peste: bubbonica, polmonare e setticemica. Il nome della peste bubbonica deriva dal gonfiore dei linfonodi (bubboni) che contengono pus nero bluastro.

La maggior parte della gente cercò di prevenire la peste isolandosi o semplicemente fuggendo in altre regioni. Tuttavia, alcuni tentarono di curare i malati di peste. L'abito del medico della peste fu inventato agli inizi del XVII secolo da Charles Delorme, primo medico di Luigi XIII di Francia. Il medico della peste indossava un cappello a tesa larga e un cappuccio. La sua faccia era protetta da una maschera a forma di becco che aveva aperture oculari fatte di vetro. Indossava un paio di guanti e indumenti protettivi facilmente lavabili, che venivano previamente imbevuti in diversi oli.

Extra correlati

L'elmo dei vichinghi, guerrieri medievali

I guerrieri vichinghi veramente indossavano elmi decorati con corno?

Un'occhiata alla vita dell'Islanda nei secoli IX e XIX

Lo stile di vita della gente islandese non è cambiato in modo significativo durante i secoli.

Ponte abitato medievale (London Bridge, XVI secolo)

Durante il periodo Tudor circa 200 edifici furono costruiti sul ponte che attraversava il...

La crociata albigese

La crociata contro gli albigesi (1209–1229) fu una campagna militare di vent'anni per estirpare...

Fortezza di terra, Ungheria

Una fortezza di terra triangolare, usata dal capo di una delle antiche tribù ungheresi al...

Guerrieri slavi

I guerrieri slavi erono molto rispettati in tutta Europa nel Medioevo.

Tecniche di coltivazione

Le tecniche di coltivazione si svilupparono di pari passi con il progresso della civiltà...

Villaggio africano (Sudan)

I villaggi africani si adattano bene alle condizioni naturali, rispecchiando fedelmente...

Added to your cart.