Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Palazzo di Diocleziano (Spalato)

Palazzo di Diocleziano (Spalato)

Il palazzo, simile ad una fortezza, fu costruito dall'imperatore romano Diocleziano sulla costa, vicino alla sua città natale.

Storia

Etichette

Diocleziano, palazzo, Antica Roma, Római Birodalom, Croazia, mediterraneo, Roma, Dalmazia, Alpi Dinariche, imperatore, età imperiale, fortezza, provincia, storia, antichità, mar Mediterraneo, architettura, cultura, chiesa, porto, porta, mausoleo, mare Adriatico

Extra correlati

Domande

  • Quando fu costruito il palazzo di Diocleziano?
  • Sul territorio di quale Paese odierno si trovano le rovine del Palazzo di Diocleziano?
  • Sulla riva di quale mare fu costruito il Palazzo di Diocleziano?
  • Quale fu il regime politico introdotto da Diocleziano mentre era imperatore?
  • Qual è il titolo di Diocleziano durante la tetrarchia?
  • Come finì il regno di Diocleziano?
  • Quali caratteristiche architettoniche NON sono presenti nel palazzo?
  • Quante persone vivevano tra le mura del palazzo al tempo di Diocleziano?
  • Quando visse Diocleziano in questo palazzo?
  • Quale forma ha la pianta del complesso edilizio?
  • Lungo quale muro non vi sono torri di guardia?
  • Quale porta NON vi è nel palazzo?
  • Quanto sono alte le mura del palazzo?
  • Vero o falso?\nLa superficie del palazzo supera i 30 mila km².
  • Come si chiama la zona che ospita vari edifici religiosi?
  • In quale provincia romana fu costruito il palazzo di Diocleziano?
  • Quante torri si trovano nel palazzo?
  • Quale porta era probabilmente l'ingresso principale del palazzo?
  • Quale ingresso del palazzo era situato di fronte al mare?
  • Che forma ha la pianta del mausoleo di Diocleziano?
  • Quale dio romano era considerato da Diocleziano come divinità patrona?
  • Come morì Diocleziano?
  • Vero o falso?\nDiocleziano non visse per più di dieci anni in questo palazzo.
  • Che cos'è il peristilio?

Scene

Palazzo

  • Alpi Dinariche - Si estendono in direzione Nord-ovest–Sud-est. Le pendici più occidentali confinano con la costa. Sono costituite da calcare, il materiale da costruzione più utilizzato nella regione.
  • Mare Adriatico - Parte del Mediterraneo che si trova tra la penisola italiana e la penisola balcanica. Il suo nome deriva dalla città di Adria.
  • porto - Il palazzo fu costruito direttamente sulla costa. La baia, protetta dalle acque da frangiflutti, forniva un posto sicuro per le imbarcazioni ed un modo per avvicinarsi al palazzo via mare.
  • palazzo - Diocleziano fece costruire il complesso edilizio a cavallo tra il III e il IV secolo.

La costruzione del palazzo iniziò intorno al 295 d.C., quando Diocleziano era all'apice del suo potere. L'imperatore fece costruire questo complesso architettonico con lo scopo di farne la propria dimora in cui ritirarsi a vita privata. Un fattore decisivo nella scelta della posizione del palazzo fu la vicinanza di Salona, città natale di Diocleziano e capitale della provincia romana della Dalmazia. Fu un importante fattore anche il fatto che l'abbondanza di acqua e di zolfo rendeva possibile la produzione tessile, che era molto redditizia.
Il Palazzo di Diocleziano, che si trova ai piedi delle Alpi Dinariche, lungo la costa del Mare Adriatico, era lontano da Roma, anche se non era del tutto isolato. Una volta completato il complesso, vi erano circa 9.000 persone che vi abitavano. Era rifornito di acqua dal fiume Jadro, situato vicino Salona.

Porto

  • frangiflutti - Una barriera costruita sul lato del porto esposto al mare, per offrire protezione dalle correnti e dalle onde.
  • ingresso orientato verso il mare - Conosciuta anche come Porta del Mare, Porta Meridionale (Porta Meridialis) o Porta Bronzea (Porta Aenea). Divenne importante per il commercio marittimo.
  • facciata sud - Era meno fortificata rispetto agli altri tre lati, ma dava al complesso edilizio la sua struttura di palazzo.
  • giardino sul tetto - Probabilmente decorava i quartieri imperiali, sottolineando l'aspetto sontuoso della parte meridionale del complesso.

Il Palazzo di Diocleziano fu edificato proprio in riva al mare. Ciò agevolava sia la difesa del palazzo che il trasporto di persone e merci.
Si ritiene generalmente che l'ingresso di fronte al mare fosse il cancello privato di Diocleziano, poiché conduceva ai quartieri imperiali.
Il palazzo era costruito su una penisola, il suo porto era probabilmente protetto da un frangiflutti​ per arginare le onde del mare aperto. Il lato verso la terraferma poteva essere utilizzato per l'ancoraggio delle imbarcazioni, al fine di sbarcare il carico delle navi navi mercantili.

Struttura

  • Porta Aurea - La Porta Settentrionale (Porta Septemtrionalis) del palazzo, situata ad una delle estremità del cardo.
  • complesso Nord-Est - All'estremità settentrionale del palazzo si trovavano gli edifici di servizio, nonché i quartieri dei soldati e dei servitori.
  • centro - È l'intersezione del cardo e del decumano che divide il palazzo in quattro parti.
  • Porta Argentea - La Porta Orientale (Porta Orientalis) del palazzo, conosciuta anche come Porta Argentea, situata ad una delle estremità del decumano.
  • mausoleo - Un edificio ottagonale decorato con una cupola in cima. Serviva come tomba dell'imperatore.
  • complesso Est - Gli edifici più decorati che fecaveno parte dei quartieri imperiali, si trovavano nella parte meridionale del complesso edilizio.
  • Porta Bronzea - La Porta Meridionale (Porta Meridionalis) del palazzo conosciuta anche come Porta Aenea.
  • complesso Ovest - Gli edifici più decorati che facevano parte dei quartieri imperiali, si trovavano nella parte meridionale del complesso edilizio.
  • Tempio di Giove - Oggi si ritiene comunemente che questo tempio rettangolare sia chiamato erroneamente Tempio di Giove, dato che fu dedicato probabilmente ad un'altra divinità romana, Giano.
  • Porta Ferrea - La Porta Occidentale (Porta Occidentalis) del palazzo, conosciuta anche come Porta Ferrea, situata ad una delle estremità del decumano.
  • complesso Nord-Ovest - All'estremità settentrionale del palazzo si trovavano gli edifici di servizio, nonché i quartieri dei soldati e dei servitori.
  • temenos - L'area sacrale del palazzo, situata tra i quartieri imperiali e il decumano, dove si trovavano i templi.

Il Palazzo di Diocleziano comprende vari elementi architettonici. Possiede elementi derivanti da accampamenti militari (castra), palazzi (palatia) e residenze di campagna (ville).
I lati Est ed Ovest del palazzo rettangolare sono uguali in lunghezza, 215 m, mentre i lati Nord e Sud sono rispettivamente di 175 e 181 m. Conseguentemente, la planimetria del palazzo è trapezoidale. L'area dell'edificio è complessivamente superiore ai 30.000 m².
Il decumano orientale ed occidentale dividono il palazzo in due parti. Gli edifici della costa settentrionale sono più semplici rispetto a quelli, più decorati, della costa meridionale. Il Temenos, che ospita gli edifici religiosi, si trova a sud del decumano. Sul lato orientato verso il mare vi sono gli edifici dei quartieri imperiali.

Le mura orientali, settentrionali ed occidentali presentano torri di avvistamento ed enormi cancelli, che riflettono la struttura militare del palazzo. Tuttavia, il lato verso il mare è più elegante e più decorato, integrando così nel complesso anche una struttura a palazzo.

Le mura esterne sono alte dai 15 ai 20 m e spesse in media 2,1 m. Vi sono un totale di 16 torri. Le Porte Aurea, Argentea e Ferrea sono protette da due torri ciascuna, mentre tutto il lato sud, verso il mare, non presenta torri.
I metalli che danno i nomi alle porte si riferiscono probabilmente alle epoche storiche che contraddistinguono la mitologia greca e romana. L'Età dell'Oro fu un periodo di pace e prosperità.

Il palazzo è dotato di quattro ingressi. La Porta Aurea (o porta septemtrionalis) è la porta Nord del palazzo. A questo ingresso principale raffinatamente ornato, che conduce al palazzo, si può accedere attraverso la strada Salona-Aspalathos. Diocleziano fu sepolto in un mausoleo ottagonale decorato, di cui ogni lato misura 7,6 m di lunghezza. L'ottagono è un simbolo di transizione dalla terra al cielo. Il mausoleo è circondato da 24 colonne corinzie. Ha un tetto piastrellato e le mura sono in media di 3 m di spessore. La camera funeraria circolare è di 21 m di altezza al centro, con un diametro di 13 m. Vi è un fregio sulle pareti interne con sculture nelle nicchie. Il sarcofago di Diocleziano si trova al centro della camera di sepoltura.

Il Tempio di Giove fu costruito tra il 295 ed il 305 d.C. Questo tempio rettangolare è posto su un piedistallo. Vi è un portico supportato da sei colonne che porta all'ingresso, mentre il tetto ad entrambe le estremità termina con timpani. Sopra l'ingresso è posto un rilievo raffigurante dei ed eroi.
Secondo la tradizione il tempio era dedicato a Giove, la maggiore divinità romana, dio del cielo e del fulmine. Il culto di Giove era di fondamentale importanza durante il regno di Diocleziano, poiché egli considerava Giove il suo dio patrono.

Diocleziano

Diocleziano fu imperatore romano dal 284 al 305 d.C. Fu lui a restaurare le basi dell'impero, mettendo fine alla crisi del Terzo Secolo. Le sue riforme diedero nuova stabilità all'impero.
Diocleziano nacque nel 244 d.C. vicino alla città di Salona, ​​nella provincia romana della Dalmazia. La sua carriera militare iniziò probabilmente durante il regno di Caro. Fu proclamato imperatore dall'esercito, dopo la morte di uno dei figli di Caro.
Durante i primi due decenni del suo regno combattè molte guerre, ma non patì il destino dei suoi predecessori. Diocleziano introdusse la Tetrarchia, sulla cui base lui e Massimiliano regnarono come Augusti, mentre Galerio e Costanzo Cloro regnarono come Cesari. Anche se l'impero non era più unito, divenne più facile difenderlo e controllarlo. Tuttavia, le lotte politiche interne proseguirono, e si manifestarono anche problemi economici. Inoltre, la salute di Diocleziano si deteriorò, ed egli abdicò volontariamente (divenendo così il primo imperatore romano a farlo) nel 305 d.C., ritirandosi nel suo palazzo costruito nella sua patria. Tuttavia, non ne potè godere per lungo tempo, poiché morì nel 312 d.C. (?).
Nella Storia Augusta, una raccolta di biografie di imperatori romani scritte nell'antichità, Diocleziano è chiamato «vir rei publicae necessarius» («l'uomo di cui lo Stato ha bisogno»).

Passeggiata

Animazione

  • palazzo - Diocleziano fece costruire il complesso edilizio a cavallo tra il III e il IV secolo.
  • Porta Aurea - La Porta Settentrionale (Porta Septemtrionalis) del palazzo, situata ad una delle estremità del cardo.
  • mausoleo - Un edificio ottagonale decorato con una cupola in cima. Serviva come tomba dell'imperatore.
  • Porta Bronzea - La Porta Meridionale (Porta Meridionalis) del palazzo conosciuta anche come Porta Aenea.
  • Tempio di Giove - Oggi si ritiene comunemente che questo tempio rettangolare sia chiamato erroneamente Tempio di Giove, dato che fu dedicato probabilmente ad un'altra divinità romana, Giano.

Narrazione

Diocleziano governò come imperatore romano tra la fine del terzo e l'inizio del IV secolo. Ordinò la costruzione del suo palazzo nel 295 d.C., nella sua patria, nella provincia della Dalmazia, per ritirarvisi. Nel 305 d.C. abdicò volontariamente e trascorse il resto della sua vita nel complesso edilizio che si trovava sulla riva del mare Adriatico.

Il Palazzo di Diocleziano ospita non solo elementi architettonici di palazzi (palatia), ma anche di accampamenti militari (castra) e di residenze di campagna (ville). La struttura della costruzione, le forti mura e le torri di guardia sono tutte caratteristiche dei castra. I palazzi decorati dei quartieri imperiali e le mura meridionali di fronte al mare somigliano ai palatia. Mentre non ci sono torri da questo lato, lungo gli altri tre se ne possono contare un totale di 16.

La più ornata delle quattro porte è la Porta Aurea settentrionale. Entrandovi, si trova il cardo orientato a Nord-Sud, uno degli assi principali del palazzo. Interseca l'altro asse, il decumano, al centro del palazzo. Il peristilio è uno spazio aperto che segue l'intersezione di questi due assi. È affiancato dal mausoleo di Diocleziano a Est e dal tempio di Giove a Ovest. Gli edifici decorati connessi ai quartieri imperiali si trovano sul lato meridionale del palazzo. La Porta Bronzea (o Porta Aenea) si affaccia sul porto e sul Mar Adriatico.

Extra correlati

Anfiteatro di Pola (Pola, I secolo)

L'Arena di Pola, situata nel territorio dell'attuale Croazia, era uno dei più grandi anfiteatri romani dell'antichità.

Province e città dell'antica Roma

L'animazione presenta la storia dell'antica Roma attraverso i secoli.

Accampamento militare romano antico

Con l'espansione continua dell'Impero Romano, accampamenti militari furono stabiliti sui territori conquistati.

Antica domus romana

I cittadini benestanti dell'antica Roma erano proprietari di grandi case dalle diverse planimetrie.

Circo Massimo (Roma)

L'antica arena romana divenne nota per le corse delle bighe che vi si disputavano.

Colosseo (Roma, I secolo)

L’anfiteatro più famoso e più bello di Roma fu costruito nel I secolo d. C.

Palazzo di Cnosso (II millennio a.C.)

Il più grande complesso edilizio dell'età del bronzo dell'antica Creta, fu probabilmente il centro della civiltà minoica.

Pantheon (Roma, II secolo)

Il "tempio di tutti gli dèi" fu eretto durante il regno dell'imperatore romano Adriano.

Ragusa di Dalmazia (XVI secolo)

Oggi chiamata Dubrovnik (oppure a volte, in italiano, Ragusa di Dalmazia), questa città croata è nota per la sua architettura spettacolare e per la...

Strade e acquedotti dell’antica Roma

Il sistema stradale e degli acquedotti riflette l'avanzato sviluppo tecnologico della civiltà Romana.

Teatro di Pompeo (Roma, I secolo a.C.)

L'edificio commissionato da Gneo Pompeo Magno fu il primo teatro stabile in muratura della "Città eterna".

Terme di Caracalla (Roma, III secolo)

Il magnifico complesso termale dell'imperatore romano fu costruito nel III secolo d. C.

Antico senatore romano e sua moglie

I membri della classe sociale più alta della Roma antica indossavano toghe con bordi di colore viola.

Arco di Tito (Roma, I secolo)

L’arco venne costruito nell’ingresso del Foro Romano, per commemorare la vittoria dell’imperatore romano contra gli ebrei.

Bireme (antica imbarcazione da guerra a remi)

La bireme è un antico tipo di imbarcazione da guerra, usata da molti eserciti, dotata di un rostro e di due file di remi.

Leggendari imperi antichi

Nel corso della storia numerosi imperi leggendari sorsero e soccombettero.

Quinquereme (III secolo a.C.)

Questa barca a vela a più file di remi era la nave da guerra tipica dell'epoca ellenistica.

Soldato romano (I secolo d. C.)

I mercenari dell'esercito Romano erano ben addestrati ed equipaggiati con le armi più innovative.

Added to your cart.