Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Navetta spaziale (Space Shuttle)

Navetta spaziale (Space Shuttle)

Le navette spaziali (Space Shuttle) erano veicoli spaziali riutilizzabili gestiti dalla NASA con equipaggio a bordo.

Geografia

Etichette

space shuttle, ricerca spaziale, spazio cosmico, NASA, Endeavour, Columbia, Atlantis, pianeta, stella, astronomia, geografia

Extra correlati

Scene

Piattaforma di lancio

  • boosters (razzi vettori) a propellente solido
  • serbatoio esterno
  • orbiter

Lancio

Navetta spaziale

Struttura

  • cabina dell'equipaggio
  • portello di accesso alla navetta
  • carico utile
  • braccio robotico
  • ali a delta
  • serbatoio
  • motore principale
  • fusoliera anteriore
  • portelloni della stiva
  • elevone e timone
  • motore di manovra orbitale
  • stabilizzatore

Animazione

Narrazione

Il Programma Space Transportation System (STS), approvato dal presidente americano Richard Nixon nel 1972, è stato il programma per la costruzione e il lancio nello spazio di un veicolo con equipaggio. Sei navette spaziali sono state costruite nell'ambito del programma. La prima navetta della flotta era l'Enterprise, costruita nel 1976, che non era in grado di volare nello spazio. La navetta più giovane della flotta è Endeavour, lanciata per la prima volta nel 1992. A partire dal primo lancio del Columbia nel 1981, sono stati effettuati un totale di 135 lanci. Il programma si è concluso con l'atterraggio finale dell'Atlantis nel 2011. Tutti i lanci sono stati effettuati dal Kennedy Space Center in Florida.

Il cosiddetto Space Shuttle è un veicolo spaziale costituito da quattro componenti principali: la navetta, il serbatoio esterno principale ed i booster (razzi vettori) a propellente solido.
Ogni booster, riutilizzabile come la navetta, trasporta 500 tonnellate di propellente solido per produrre la spinta necessaria a mettere la navetta in orbita nei primi due minuti del volo, una spinta che i tre motori della navetta non sarebbero in grado produrre.
Dopo aver lasciato la piattaforma di lancio, la navetta inizia le manovre di rotazione per impostare l'inclinazione orbitale. Poiché si trova sotto il serbatoio esterno, il collegamento radio con il centro di controllo a terra può essere continuo. Il veicolo ascende nell'atmosfera compiendo un arco, accelerando man mano che il peso del serbatoio diminuisce. A 45 km di altezza i booster vengono automaticamente distaccati dal serbatoio e rientrano nell'atmosfera, rallentati da un sistema di paracadute fino all'ammaraggio nell'oceano Atlantico.

L'ossigeno e l'idrogeno liquidi del serbatoio esterno vengono utilizzati dai motori principali della navetta durante il decollo.
Il serbatoio esterno fornice stabilità al veicolo, essendo collegato sia alla navetta che ai due booster.
Dopo circa 8 minuti e mezzo, a un'altitudine di 130 km, i motori principali vengono spenti, il serbatoio si stacca e precipita nell'atmosfera, disintegrandosi.

Il veicolo Orbiter, lungo più di 37 metri, aveva un'apertura alare di quasi 24 metri. La fusoliera era divisa in tre parti. La parte anteriore era quasi interamente occupata dalla cabina equipaggio con tre livelli.

Il corpo medio includeva ali a delta, il vano di carico e le attrezzature connesse.
Il braccio robotico, lungo 15 metri, era situato nella stiva. Alla sua parte posteriore erano fissati il sistema di manovra orbitale e i tre motori principali.

L'altezza dell'orbita di volo dell'Endeavour variava tra i 185 e i 643 km. La sua velocità orbitale era più di 27.000 chilometri all'ora. Ha trascorso oltre 296 giorni nello spazio in 25 missioni, occupato da un equipaggio di 10 persone al massimo e ha percorso quasi 200 milioni di chilometri ed ha completato 4.671 giri intorno alla Terra.

Extra correlati

Assenza di peso

Le navicelle spaziali in orbita sono costantemente in caduta libera.

Curiosità di astronomia

L'animazione presenta alcuni fatti interessanti nel campo dell'astronomia.

La Stazione Spaziale Internazionale

Grazie alla cooperazione tra 16 Paesi, la Stazione Spaziale Internazionale assicura una presenza continua dell'uomo nello spazio.

Telescopio spaziale Hubble

Le osservazioni del telescopio spaziale Hubble non vengono influenzate dalle perturbazioni atmosferiche.

Allunaggio: 20 luglio 1969

Neil Armstrong, uno dei membri dell'equipaggio dell'Apollo 11, è stato il primo uomo a mettere piede sulla Luna.

Evoluzione del Sistema Solare

Il Sole e i pianeti si sono formati dalla condensazione di una nube di polvere circa 4,5 miliardi di anni fa.

Sonde spaziali Voyager

Le sonde spaziali Voyager sono state i primi oggetti costruiti dall'uomo a lasciare il Sistema Solare. Oltre a svolgere esplorazioni dello spazio, sono...

Tipi di satellite

I satelliti artificiali lanciati in orbita intorno alla Terra possono essere utilizzati per scopi civili o militari.

La missione Dawn

Studiare Cerere e Vesta ci aiuterà a conoscere meglio la storia iniziale del Sistema Solare e di come vengono a formarsi i pianeti rocciosi.

La missione New Horizons

La sonda New Horizons è stata lanciata nel 2006, con l'obiettivo di studiare Plutone e la fascia di Kuiper.

Le leggi di Keplero sul moto planetario

Le tre leggi importanti che descrivono il moto planetario furono formulate da Giovanni Keplero.

Lo sviluppo della meccanica celeste

Questa animazione presenta astronomi e fisici che hanno cambiato profondamente la nostra visione dell'universo.

Navigazione satellitare, GPS

Il Sistema di Posizionamento Globale è composto da 24 satelliti. Per eseguire il posizionamento, è sufficiente la presenza di 4 satelliti nel cielo sopra il...

Pianeti, dimensioni

I pianeti interni del Sistema Solare sono detti pianeti terrestri, mentre i pianeti esterni si chiamano giganti gassosi.

Sputnik 1 (1957)

Il satellite sovietico fu il primo satellite artificiale lanciato in orbita attorno alla Terra (ottobre 1957).

Esplorazione di Marte

La struttura di Marte e le eventuali tracce di vita vengono esplorate con sonde spaziali e rover marziani.

Il viaggio nello spazio di Jurij Gagarin (1961)

Jurij Gagarin, cosmonauta sovietico, fu il primo uomo a volare nello spazio, portando con successo a termine la sua missione il 12 aprile 1961.

Osservatorio astronomico

Gli osservatori astronomici sono di solito situati a grandi altitudini, in modo da minimizzare gli effetti della turbolenza atmosferica.

Stati e città degli Stati Uniti d’America

L'animazione presenta gli Stati e le città degli Stati Uniti d'America.

Missione Apollo 15 (Rover Lunare)

L'animazione mostra il Rover Lunare a due posti usato durante la missione Apollo 15.

Reattore nucleare a fusione

La fusione nucleare servirà come fonte ecologica e praticamente illimitata di energia.

Added to your cart.