Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

La fortezza di Nizwa (Oman, XVII secolo)

La fortezza di Nizwa (Oman, XVII secolo)

La torre rotonda della maggior fortezza della Penisola Araba aveva un sistema di difesa ingegnoso.

Storia

Etichette

fortezza di Nizwa, Nizwa, Oman, fortezza, castello, architettura di fortezza, anello difensivo, bastione circolare, torre, torre rotonda, arabo, edificio, architettura, assedio, strategia militare, rifugio, sultano, Penisola Arabica, storia moderna, storia

Extra correlati

Scene

Sezione della torre

  • punto di osservazione
  • posto del cecchino - Forniva una visione a 360 gradi per i cecchini.
  • luogo di preghiera - I difensori del forte potevano pregare anche durante l'assedio.
  • artiglieria - Il muro assorbiva immediatamente l'impatto del colpo di cannone.
  • rifugio - Era costituito da due camere, che potevano servire come magazzini, rifugi o prigioni.
  • apertura - Erano sopra le porte attraverso le quali veniva versato olio bollente sugli invasori.
  • pozzo profondo - A causa dell'altezza del forte, questi scavi sono più profondi all'interno delle sue mura.
  • lanciatori di pietre - Gli invasori si sono trovati di fronte all'ingresso principale.
  • armeria
  • cella - I prigionieri erano tenuti giù con delle corde.
  • entrata principale
  • trappola - Quando gli invasori sono entrati attraverso la porta, a causa del loro peso si è aperta la botola sotto di loro facendoli precipitare in un pozzo.
  • terrapieno - Circa 18.000 metri cubi di roccia e sabbia, con una massa totale di circa 29.000 tonnellate.
  • lato esterno del muro - Fu fortificato con uno strato di calce.

Fortezza

  • ingresso della torre rotonda
  • torre rotonda
  • muro della fortezza
  • cortile della fortezza
  • bastione
  • torre
  • pozzo
  • feritoia
  • apertura di osservazione
  • rampa

Fortezza di Nizwa

  • città
  • fortezza
  • parete interna della fortezza
  • torre
  • muro esterno della città

Difesa

Passeggiata

Animazione

  • punto di osservazione
  • posto del cecchino - Forniva una visione a 360 gradi per i cecchini.
  • luogo di preghiera - I difensori del forte potevano pregare anche durante l'assedio.
  • artiglieria - Il muro assorbiva immediatamente l'impatto del colpo di cannone.
  • rifugio - Era costituito da due camere, che potevano servire come magazzini, rifugi o prigioni.
  • apertura - Erano sopra le porte attraverso le quali veniva versato olio bollente sugli invasori.
  • pozzo profondo - A causa dell'altezza del forte, questi scavi sono più profondi all'interno delle sue mura.
  • lanciatori di pietre - Gli invasori si sono trovati di fronte all'ingresso principale.
  • armeria
  • cella - I prigionieri erano tenuti giù con delle corde.
  • entrata principale
  • trappola - Quando gli invasori sono entrati attraverso la porta, a causa del loro peso si è aperta la botola sotto di loro facendoli precipitare in un pozzo.
  • terrapieno - Circa 18.000 metri cubi di roccia e sabbia, con una massa totale di circa 29.000 tonnellate.
  • lato esterno del muro - Fu fortificato con uno strato di calce.

Narrazione

Il Sultanato dell'Oman è situato sulla penisola arabica. A causa della sua posizione geografica, ha subito numerosi attacchi, motivo per cui numerose fortezze sono state costruite sul suo territorio nel corso dei secoli. La città di Nizwa, che era in precedenza un centro commerciale, religioso e culturale, è la città più antica del Paese. La fortezza di Nizwa è la più grande del suo genere sulla Penisola Arabica ed è anche il monumento più visitato nel Sultanato.

La fortezza fu costruita nella seconda metà del XVII secolo, ma le sue fondamenta risalgono addirittura al XII secolo. Il forte è protetto da un muro, circondato da torri e bastioni, che fa anche parte delle mura della città.

Il componente principale del forte è una enorme torre rotonda, alta 30 metri e con un diametro di 36. La sua massiccia parete interna è stata rafforzata con sabbia e ghiaia per rafforzare la difesa contro il fuoco dei cannoni. La parete esterna è rivestita con uno strato speciale di calce. I pozzi profondi, gli impianti di stoccaggio, le celle e un luogo di preghiera nel forte, resero possibile per i suoi difensori sopravvivere a lunghi assedi.

Il sistema di torri di difesa riflette l'ingegnosità degli ingegneri militari e degli architetti dell'Oman. Per garantire la sorveglianza di tutta la zona, la merlatura è stata progettata con feritoie e punti di osservazione. Sono state scolpite fessure per cecchini nelle pareti, in modo che i proiettili potessero colpire il bersaglio con una precisione micidiale.

Sulla sommità della torre è stata costruita una terrazza coperta, proprio sopra l'ingresso, da dove si possono scagliare pietre contro gli assedianti. L'unica via attraverso la quale gli assedianti potevano raggiungere la cima della torre era salendo una scura, ripida, stretta e tortuosa scalinata uno per uno. Nemmeno un ariete era di grande utilità per abbattere le porte blindate.

Inoltre, i difensori avevano una serie di sorprese in serbo per gli assedianti, su entrambi i lati delle porte. Liquido bollente era versato sui visitatori indesiderati, attraverso condotti posti al piano superiore, mentre una botola quasi invisibile attendeva coloro che riuscivano a entrare dalla porta.

Anche se il maestoso castello fu ricostruito più volte, esso porta ancora la testimonianza di un passato luminoso dell'Oman. Anno dopo anno attira un gran numero di turisti.

Extra correlati

Accampamento beduino

Lo stile di vita seminomade dei beduini è adatto alle condizioni climatiche e ambientali del deserto.

Califfo arabo (VII secolo)

I califfi, considerati come successori del profeta Maometto, erano i più importanti capi religiosi dell'Islam.

Dromedario

Il dromedario, chiamato anche cammello arabo, è un animale indispensabile per gli abitanti dei deserti.

Guerriero arabo (VI secolo)

Le armi principali dei guerrieri arabi medievali erano l'arco e la spada.

Il funzionamento del cannone (XVIII secolo)

Il cannone fu un'importante arma da fuoco utilizzata a partire dall'inizio dell'era moderna, sia in ambito terrestre che navale.

Kaaba (Mecca)

Situata nella Grande Moschea della Mecca, la Kaaba è il posto più sacro dell'Islam.

L'Alhambra nel XVI secolo (Spagna)

Il nome di questo magnifico complesso di palazzi significa "il rosso" in arabo.

Moschea Jameh (Isfahan, XV secolo)

L'architettura e le decorazioni di questa moschea la connotano come uno dei capolavori dell'arte islamica.

Pompa medievale araba per l’acqua (Al-Jazari, XIII secolo)

L'invenzione di Al Jazari diede prova della genialità e della creatività degli scienziati arabi medievali.

Architettura ottomana in Ungheria (XVII secolo)

La moschea di Pécs e il Minareto di Eger sono gli edifici caratteristici dell’architettura ottomana in Ungheria.

Barca a vela araba tradizionale (Sambuco)

Il più grande tipo di barca a vela araba usata per i trasporti delle merci nel Golfo Persico.

Ruote idrauliche di Hama (Siria, XIII secolo)

Le ruote idrauliche medievali di Hama servivano a sollevare le acque del fiume per condurle in aree lontane.

Siluro medievale arabo (Hassan Al-Rammah, XIII secolo)

L'inventore arabo medievale, Hassan Al-Rammah, progettò il primo siluro al mondo.

La città di Babilonia (VI secolo a.C.)

L'antica città di Babilonia fu costruita sulle rive del fiume Eufrate, in Mesopotamia.

Added to your cart.