Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

L’udito e l’apparato uditivo

L’udito e l’apparato uditivo

Il nostro apparato uditivo converte le vibrazioni dell'aria in segnali elettrici, che vengono successivamente elaborati dal cervello.

Biologia

Etichette

udito, orecchio, apparato uditivo, organo di senso, percezione, tonotopia, orecchio medio, orecchio interno, nervo vestibolococleare, via uditiva, corteccia uditiva, ossicini dell'udito, chiocciola, organo del Corti, condotto uditivo, tromba di Eustachio, timpano, martello, incudine, staffa, membrana di Reissner, padiglione auricolare, stimolo, impulso, canale semicircolare, uomo, biologia

Extra correlati

Domande

  • Quale nervo cranico viene chiamato nervo vestibolococleare?
  • Dove sono situati gli ossicini dell'udito?
  • Quali suoni vengono assorbiti alla base della coclea?
  • Qual è la gamma di frequenza dei suoni che un orecchio umano sano è in grado di percepire?
  • Vero o falso? Le onde sonore producono stimoli nella tromba di Eustachio.
  • Dove vengono assorbite le vibrazioni a bassa frequenza, generate da suoni profondi?
  • Dove viene creata la sensazione del suono?
  • Quale tra i seguenti non è uno degli ossicini dell'udito?
  • Da che tipo di tessuto è costituito il padiglione auricolare?
  • Dove si trova la coclea?
  • Dove vengono generati i segnali elettrici nell'orecchio?
  • Vero o falso? La base della staffa è collegata alla finestra ovale.
  • Vero o falso? La tromba di Eustachio è nota anche come tuba uditiva.
  • Vero o falso? L'ossicino uditivo più esterno, collegato al timpano, è l'incudine.
  • Vero o falso? I suoni con la stessa frequenza generano segnali elettrici sempre nella stessa zona della coclea.
  • Vero o falso? La coclea è riempita di un liquido che viene fatto vibrare dal movimento della staffa.
  • Che cosa collega la cassa timpanica con la cavità faringea?
  • Cosa separa l'orecchio esterno dall'orecchio medio?
  • In quale lobo si trova la corteccia uditiva?

Scene

Processo uditivo

  • padiglione auricolare - Conduce le onde sonore nel condotto uditivo esterno. È composto principalmente da tessuto cartilagineo.
  • condotto uditivo esterno - Conduce le onde sonore al timpano. La pelle che riveste il condotto uditivo produce il cerume che protegge la pelle dalle lesioni e infezioni. L'accumulazione del cerume può ostacolare il passaggio del suono nel canale uditivo, causando la perdita temporanea dell'udito.
  • orecchio medio - Contiene la cassa del timpano e gli ossicini. È collegato con la cavità faringea dalla tromba di Eustachio.
  • orecchio interno - Ha un ruolo fondamentale per il mantenimento dell'equilibrio e l'udito.
  • nervo vestibolococleare - L'ottavo nervo cranico porta al cervello l'impulso formatosi nella coclea. Questo nervo trasmette anche le informazioni responsabili per l'equilibrio.
  • via uditiva centrale - È il prolungamento del nervo uditivo nel cervello. I suoi assoni trasmettono il segnale elettrico alla corteccia uditiva attraverso il talamo.
  • corteccia uditiva - È la regione corticale del cervello, situata nel lobo temporale, qui si forma la sensazione del suono. In base alla frequenza del suono vengono attivati diverse aree della corteccia.
  • tromba di Eustachio - Collega la cavità nasale con l'orecchio medio (cassa del timpano). Permette di equilibrare la pressione tra l'orecchio medio e il mondo esterno. Si apre durante la deglutizione, mentre quando è chiuso, la pressione dell'aria nell'orecchio medio diminuisce, rendendo l'orecchio "tappato". Se la pressione atmosferica esterna cambia, l'orecchio scricchiola in quanto la tromba di Eustachio fa passare l'aria aprendosi (se la pressione esterna è superiore) o espelle l'aria chiudendosi (se la pressione dell'aria esterna è inferiore).

Udito

  • padiglione auricolare - Conduce le onde sonore nel condotto uditivo esterno. È composto principalmente da tessuto cartilagineo.
  • condotto uditivo esterno - Conduce le onde sonore al timpano. La pelle che riveste il condotto uditivo produce il cerume che protegge la pelle dalle lesioni e infezioni. L'accumulazione del cerume può ostacolare il passaggio del suono nel canale uditivo, causando la perdita temporanea dell'udito.
  • orecchio medio - Contiene la cassa del timpano e gli ossicini. È collegato con la cavità faringea dalla tromba di Eustachio.
  • orecchio interno - Ha un ruolo fondamentale per il mantenimento dell'equilibrio e l'udito.
  • nervo vestibolococleare - L'ottavo nervo cranico porta al cervello l'impulso formatosi nella coclea. Questo nervo trasmette anche le informazioni responsabili per l'equilibrio.
  • via uditiva centrale - È il prolungamento del nervo uditivo nel cervello. I suoi assoni trasmettono il segnale elettrico alla corteccia uditiva attraverso il talamo.
  • corteccia uditiva - È la regione corticale del cervello, situata nel lobo temporale, qui si forma la sensazione del suono. In base alla frequenza del suono vengono attivati diverse aree della corteccia.
  • tromba di Eustachio - Collega la cavità nasale con l'orecchio medio (cassa del timpano). Permette di equilibrare la pressione tra l'orecchio medio e il mondo esterno. Si apre durante la deglutizione, mentre quando è chiuso, la pressione dell'aria nell'orecchio medio diminuisce, rendendo l'orecchio "tappato". Se la pressione atmosferica esterna cambia, l'orecchio scricchiola in quanto la tromba di Eustachio fa passare l'aria aprendosi (se la pressione esterna è superiore) o espelle l'aria chiudendosi (se la pressione dell'aria esterna è inferiore).

Ossicini dell'udito

  • timpano - È una membrana che separa l'orecchio esterno dall'orecchio medio. Per effetto delle onde sonore comincia a vibrare, la vibrazione viene dunque trasmessa agli ossicini dell'udito. In caso d'infiammazione dell'orecchio, può venire eseguita un'operazione chirurgica denominata paracentesi. Viene praticata con un'incisione sul timpano al fine di far fuoruscire il pus dell'orecchio infiammato.
  • martello - Ossicino esterno che trasmette le vibrazioni del timpano all'incudine.
  • incudine - Ossicino medio che trasmette la vibrazione del martello alla staffa.
  • staffa - Ossicino interno che trasmette le vibrazioni dell'incudine alla coclea. È l'osso più piccolo del nostro corpo.

Coclea

  • 3 canali semicircolari - Percepiscono l'accelerazione angolare della testa. Quando la testa si volta in qualsiasi direzione, viene a formarsi un segnale nei recettori dei canali semicircolari, questo segnale viene trasmesso al cervello tramite le fibre del nervo cocleare (nervo vestibolococleare).
  • scala vestibolare - Il liquido contenuto nella scala vestibolare (la perilinfa) viene fatto vibrare dal movimento della staffa. La vibrazione del liquido si diffonde verso la punta della coclea.
  • scala media - La parte superiore è delimitata dalla membrana di Reissner, quella inferiore dalla membrana basilare. All'interno è colma di un liquido (endolinfa).
  • scala timpanica - È colma di un liquido chiamato perlilinfa. La vibrazione si diffonde in questo canale, dalla punta fino alla base della coclea.
  • nervo vestibolococleare - L'ottavo nervo cranico porta al cervello l'impulso formatosi nella coclea. Questo nervo trasmette anche le informazioni responsabili per l'equilibrio.
  • finestra rotonda - È ricoperta da una membrana di tessuto connettivo. La vibrazione si diffonde nel liquido del canale inferiore cocleare verso la finestra rotonda. La finestra rotonda è il punto di uscita della coclea.
  • finestra ovale - È rivestita da una membrana di tessuto connettivo chiamato membrana ovale. La base della staffa è direttamente collegata a essa. Tramite la membrana la vibrazione della staffa viene trasmessa al liquido del canale superiore cocleare. La finestra ovale rappresenta il punto d'entrata della coclea.

Organo del Corti

  • cellula ciliata - Quando una vibrazione viene assorbita, la membrana basilare e la membrana tectoria si muovono sinergicamente. La membrana tectoria fa flettere le ciglia delle cellule ciliate, generando un impulso. Una prolungata esposizione al rumore può causare la distruzione delle cellule ciliate con conseguenze dannose per l'udito. Per tal motivo è importante la salvaguardia dell'udito nei posti di lavoro.
  • membrana tectoria - Quando una vibrazione viene assorbita, la membrana basilare e la membrana tectoria si muovono sinergicamente. La membrana tectoria fa flettere le ciglia delle cellule ciliate, generando un impulso.
  • membrana basilare - Assorbe le vibrazioni diffuse nel liquido cocleare e comincia a vibrare. Di conseguenza la membrana basilare e la membrana tectoria si spostano sinergicamente.
  • fibre nervose

Tonotopia

Animazione

  • padiglione auricolare - Conduce le onde sonore nel condotto uditivo esterno. È composto principalmente da tessuto cartilagineo.
  • condotto uditivo esterno - Conduce le onde sonore al timpano. La pelle che riveste il condotto uditivo produce il cerume che protegge la pelle dalle lesioni e infezioni. L'accumulazione del cerume può ostacolare il passaggio del suono nel canale uditivo, causando la perdita temporanea dell'udito.
  • orecchio interno - Ha un ruolo fondamentale per il mantenimento dell'equilibrio e l'udito.
  • nervo vestibolococleare - L'ottavo nervo cranico porta al cervello l'impulso formatosi nella coclea. Questo nervo trasmette anche le informazioni responsabili per l'equilibrio.
  • via uditiva centrale - È il prolungamento del nervo uditivo nel cervello. I suoi assoni trasmettono il segnale elettrico alla corteccia uditiva attraverso il talamo.
  • timpano - È una membrana che separa l'orecchio esterno dall'orecchio medio. Per effetto delle onde sonore comincia a vibrare, la vibrazione viene dunque trasmessa agli ossicini dell'udito. In caso d'infiammazione dell'orecchio, può venire eseguita un'operazione chirurgica denominata paracentesi. Viene praticata con un'incisione sul timpano al fine di far fuoruscire il pus dell'orecchio infiammato.
  • martello - Ossicino esterno che trasmette le vibrazioni del timpano all'incudine.
  • incudine - Ossicino medio che trasmette la vibrazione del martello alla staffa.
  • staffa - Ossicino interno che trasmette le vibrazioni dell'incudine alla coclea. È l'osso più piccolo del nostro corpo.
  • scala vestibolare - Il liquido contenuto nella scala vestibolare (la perilinfa) viene fatto vibrare dal movimento della staffa. La vibrazione del liquido si diffonde verso la punta della coclea.
  • scala media - La parte superiore è delimitata dalla membrana di Reissner, quella inferiore dalla membrana basilare. All'interno è colma di un liquido (endolinfa).
  • scala timpanica - È colma di un liquido chiamato perlilinfa. La vibrazione si diffonde in questo canale, dalla punta fino alla base della coclea.
  • membrana di Reissner
  • membrana basilare - Assorbe le vibrazioni diffuse nel liquido cocleare e comincia a vibrare. La posizione dell'assorbimento dipende dalla frequenza della vibrazione: suoni a frequenza più alta causano vibrazioni di alta frequenza nel liquido, che vengono assorbite nel tratto iniziale della membrana basilare. Le vibrazioni a bassa frequenza, generate dai suoni profondi, penetrano nella coclea e vengono assorbite più vicino alla punta.
  • finestra ovale - È rivestita da una membrana di tessuto connettivo chiamato membrana ovale. La base della staffa è direttamente collegata a essa. Tramite la membrana la vibrazione della staffa viene trasmessa al liquido del canale superiore cocleare. La finestra ovale rappresenta il punto d'entrata della coclea.
  • cellula ciliata - Quando una vibrazione viene assorbita, la membrana basilare e la membrana tectoria si muovono sinergicamente. La membrana tectoria fa flettere le ciglia delle cellule ciliate, generando un impulso. Una prolungata esposizione al rumore può causare la distruzione delle cellule ciliate con conseguenze dannose per l'udito. Per tal motivo è importante la salvaguardia dell'udito nei posti di lavoro.
  • membrana tectoria - Quando una vibrazione viene assorbita, la membrana basilare e la membrana tectoria si muovono sinergicamente. La membrana tectoria fa flettere le ciglia delle cellule ciliate, generando un impulso.
  • membrana basilare - Assorbe le vibrazioni diffuse nel liquido cocleare e comincia a vibrare. Di conseguenza la membrana basilare e la membrana tectoria si spostano sinergicamente.
  • fibre nervose

Narrazione

Il suono è la vibrazione dell'aria percepita dalle nostre orecchie. Un orecchio sano è in grado di percepire le onde sonore di frequenza compresa tra i 20 e i 20.000 Hz. Con il progredire dell'età e i danni causati dall'esposizione ai rumori questo range diminuisce gradualmente.

Le onde sonore producono impulsi nell'orecchio interno che tramite la via uditiva centrale e le fibre del nervo vestibolococleare pervengono alla corteccia uditiva, dove viene creata la sensazione del suono.

Il padiglione auricolare immette le onde sonore nel condotto uditivo esterno. Le onde sonore fanno vibrare il timpano il quale chiude il condotto uditivo. La vibrazione del timpano è trasmessa alla coclea dagli ossicini dell'udito: il martello, l'incudine e la staffa.

La base della staffa è collegata alla finestra ovale della coclea. La membrana basilare si prolunga all'interno della coclea fino alla sua estremità in cui ripiega su se stessa assumendo il nome di membrana di Reissner. Le membrane suddividono la coclea longitudinalmente in tre cavità: la scala timpanica, la scala media e la scala vestibolare.

La coclea è colma di un liquido che viene fatto vibrare dal movimento della staffa. I suoni con frequenza più alta vengono assorbiti alla base della coclea e causano la vibrazione della membrana basilare. Mentre le vibrazioni a bassa frequenza, generate da suoni profondi, entrano nella coclea e vengono assorbite dalla sua parte terminale. Suoni con diversa frequenza vengono dunque assorbiti in parti distinte della coclea, ciò prende il nome di tonotopia. Quando viene percepita una vibrazione, si genera un segnale elettrico, che è trasmesso al cervello.

Gli impulsi elettrici nascono nell'organo del Corti. Avanzando attraverso la coclea, le vibrazioni sospingono la membrana tectoria verso le cellule ciliate sulla membrana basilare, che subiscono l'inclinazione delle loro ciglia. Ciò scaturisce nella formazione dell'impulso elettrico. L'organo del Corti è dunque responsabile della trasformazione delle vibrazioni in segnali elettrici. Questi segnali, tramite le fibre del nervo vestibolococleare, arrivano al cervello e per mezzo della via uditiva centrale giungono alla corteccia cerebrale dove si forma la sensazione del suono.

Extra correlati

Infezione dell’orecchio medio: otite media

L'animazione presenta i sintomi ed il trattamento dell'otite media sierosa.

Percezione dell'equilibrio

La percezione della posizione e dell'accelerazione della testa viene svolta dall'orecchio interno.

Il gusto

I recettori del gusto convertono gli stimoli chimici in segnali elettrici.

Il meccanismo della visione

Per mettere a fuoco l'oggetto il cristallino varia la sua curvatura in funzione della distanza dell'oggetto.

Il naso e l'olfatto

I recettori olfattivi quando sono stimolati dagli odori producono impulsi elettrici.

Occhio umano

È uno degli organi di senso più importanti. I recettori dell'occhio trasformano gli stimoli luminosi in segnali elettrici.

Articolazione del ginocchio

L'articolazione del ginocchio è formata da 3 ossa: femore, tibia e rotula.

Condizioni mediche della colonna vertebrale

La scoliosi è una condizione medica in cui la spina dorsale di un individuo ha una deviazione laterale.

Corpo umano (maschile)

Questa animazione presenta i sistemi più importanti dell'organismo umano.

Correzione della vista

Per corregere i vizi di refrazione si usano diverse lenti: lenti concave per la miopia e convesse per la ipermetropia.

Encefalo umano

Le parti principali dell'encefalo umano sono il tronco encefalico, il diencefalo, il cervello e il cervelletto.

Flauto dolce

Il flauto dolce è uno strumento musicale "a fischietto" della famiglia degli aerofoni, di legno.

Il cranio e la colonna vertebrale

Le due parti principali del sistema nervoso centrale, ovvero il cervello e il midollo spinale, sono rispettivamente protetti dal cranio e dalla colonna...

L'anatomia del midollo spinale

Il midollo spinale è la parte del sistema nervoso centrale che si trova all'interno della colonna vertebrale, da cui si diramano i nervi spinali.

Le ossa degli arti inferiori

Le ossa degli arti inferiori formano il cingolo pelvico e le gambe.

Le ossa degli arti superiori

Le ossa degli arti superiori formano la cintura toracica e le braccia.

Le parti dell’encefalo umano

Le parti principali dell'encefalo umano sono il tronco encefalico, il cervelletto, il diencefalo e il cervello che si divide in lobi.

Organi sensoriali

Organi che rilevano i segnali provenienti dall'ambiente o dal corpo e li trasmettono al cervello come impulsi nervosi.

Organizzazione corticale del linguaggio

Parlare è un'attività che richiede il funzionamento sincronizzato di diverse aree corticali.

Parametri caratteristici delle onde sonore

Questa animazione spiega le caratteristiche più importanti delle onde attraverso l'esempio delle onde sonore.

Riflesso patellare

Il riflesso patellare consiste nella risposta di estensione della gamba dopo uno stimolo di percussione sotto il ginocchio.

Sviluppo prenatale umano

L'animazione presenta lo sviluppo dell'embrione e del feto umano.

Tipi di articolazioni tra le ossa

Le ossa che formano lo scheletro umano possono essere fuse o collegate da suture, articolazoni cartilaginee o sinoviali.

Added to your cart.