Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Fotosintesi clorofilliana (livello elementare)

Fotosintesi clorofilliana (livello elementare)

Le piante sono capaci di sintetizzare sostanze organiche (zuccheri) a partire da sostanze inorganiche (anidride carbonica e acqua).

Biologia

Etichette

fotosintesi, cloroplasto, energia solare, produzione di ossigeno, processo catabolico, fissazione dell'anidride carbonica, autotróf, pigmenti fotosintetici, foglia, luce, ciclo, luce solare, gas atmosferici, anidride carbonica, acqua, ossigeno, destrosio, glucosio, stoma, pianta, biologia, biochimica

Extra correlati

Scene

Il principio della fotosintesi

  • CO₂ - È una molecola inorganica, da cui la pianta produce una molecola organica, cioè, lo zucchero. Le piante sono organismi autotrofi: sono in grado di convertire sostanze inorganiche in sostanze organiche. Gli organismi eterotrofi (animali e funghi), non sono capaci di questo.
  • O₂ - Viene rilasciato come sottoprodotto della fotosintesi. Sulla Terra, l'ossigeno necessario per gli organismi eterotrofi è prodotto dalla la fotosintesi.
  • luce - Le sue particelle sono chiamate fotoni. Le piante usano l'energia dei fotoni per convertire l'anidride carbonica inorganica in zucchero organico.
  • C₆H₁₂O₆ - Glucosio (noto anche come destrosio). Le piante lo producono dall'anidride carbonica usando l'energia della luce.
  • H₂O - La pianta la assorbe dal suolo. Durante la fotosintesi, le sue molecole si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).

Struttura di una foglia

  • fasci vascolari: xilema - Trasporta acqua e sali minerali. Durante la fotosintesi, le molecole di acqua si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).
  • fasci vascolari: floema - Trasporta materiali organici disciolti in acqua. Durante la fotosintesi gli zuccheri prodotti sono trasportati nelle altre parti della pianta dal floema.
  • stoma - L'anidride carbonica, necessaria per la fotosintesi che si svolge nel parenchima clorofilliano, entra nella foglia attraverso di essi. L'ossigeno prodotto viene rilasciato attraverso di essi. Le piante possono chiuderli al fine di evitare l'essiccazione per evaporazione.
  • parenchima clorofilliano - Le cellule contengono un gran numero di cloroplasti, in cui avviene la fotosintesi. Lo strato superiore è costituito da cellule allungate verticalmente, mentre lo strato inferiore ha una consistenza spugnosa.
  • epidermide - Consiste di uno strato di cellule. Le sue cellule (ad eccezione delle cellule di guardia degli stomi) non contengono cloroplasti. Serve a proteggere la pianta e, attraverso gli stomi, a mantenere il contatto con l'ambiente.

Fotosintesi

  • fasci vascolari: xilema - Trasporta acqua e sali minerali. Durante la fotosintesi, le molecole di acqua si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).
  • fasci vascolari: floema - Trasporta materiali organici disciolti in acqua. Durante la fotosintesi gli zuccheri prodotti sono trasportati nelle altre parti della pianta dal floema.
  • stoma - L'anidride carbonica, necessaria per la fotosintesi che si svolge nel parenchima clorofilliano, entra nella foglia attraverso di essi. L'ossigeno prodotto viene rilasciato attraverso di essi. Le piante possono chiuderli al fine di evitare l'essiccazione per evaporazione.
  • cellule del parenchima clorofilliano - Contiene una grande quantità di cloroplasti, nei quali avviene la fotosintesi.
  • CO₂ - È una molecola inorganica, da cui la pianta produce una molecola organica, cioè, lo zucchero. Le piante sono organismi autotrofi: sono in grado di convertire sostanze inorganiche in sostanze organiche. Gli organismi eterotrofi (animali e funghi), non sono capaci di questo.
  • O₂ - Viene rilasciato come sottoprodotto della fotosintesi. Sulla Terra, l'ossigeno necessario per gli organismi eterotrofi è prodotto dalla la fotosintesi.
  • luce - Le sue particelle sono chiamate fotoni. Le piante usano l'energia dei fotoni per convertire l'anidride carbonica inorganica in zucchero organico.
  • C₆H₁₂O₆ - Glucosio (noto anche come destrosio). Le piante lo producono dall'anidride carbonica usando l'energia della luce.
  • H₂O - La pianta la assorbe dal suolo. Durante la fotosintesi, le sue molecole si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).

Cellula

  • apparato del Golgi - Ha un ruolo importante nella trasformazione delle proteine.
  • reticolo endoplasmatico - È un sistema complesso di membrane interne delle cellule. Svolge un ruolo nella sintesi e nella maturazione delle proteine​​, nella sintesi dei lipidi e nella degradazione di alcuni materiali.
  • vescicola - All´interno della cellula le sostanze vengono trasportate da vescicole, piccole bollicine delimitate da una membrana. Il lisosoma è una vescica che svolge una funzione digestiva, effettua la demolizione delle sostanze di rifiuto.
  • citoplasma
  • vacuolo - Piccola cavità contenente un liquido detto succo vacuolare. Ha un ruolo importante nella regolazione del turgore (pressione) cellulare. Svolge funzioni di riserva e di segregazione dei prodotti secondari del metabolismo.
  • cloroplasto - Qui avviene la fotosintesi clorofilliana: le piante verdi producono carboidrati a partire dall´anidride carbonica in presenza di luce solare.
  • parete cellulare - È composta da fibre di cellulosa. Protegge la cellula, conferisce ai tessuti vegetali rigidità e capacità di mantenimento della forma.
  • nucleo - Contiene la cromatina costituita da DNA e da proteine. Le cellule animali, vegetali e quelle dei funghi sono cellule eucariotiche, cioè dotate di nucleo. Le cellule procariotiche (i batteri) sono cellule prive di nucleo, il loro DNA è sparso nel citoplasma.
  • membrana cellulare - Una membrana costituita da un doppio strato fosfolipidico che delimita la cellula.
  • citoscheletro - Svolge un ruolo fondamentale nei processi di posizionamento e movimento di organuli cellulari. Nelle cellule animali, che mancano di una parete cellulare rigida, contribuisce a mantenere la struttura e la forma della cellula.
  • mitocondrio - Sono le centrali energetiche della cellula: producono molecole ATP a partire da altre molecole organiche. L'ATP rappresenta il principale donatore di energia della cellula.

Animazione

  • CO₂ - È una molecola inorganica, da cui la pianta produce una molecola organica, cioè, lo zucchero. Le piante sono organismi autotrofi: sono in grado di convertire sostanze inorganiche in sostanze organiche. Gli organismi eterotrofi (animali e funghi), non sono capaci di questo.
  • O₂ - Viene rilasciato come sottoprodotto della fotosintesi. Sulla Terra, l'ossigeno necessario per gli organismi eterotrofi è prodotto dalla la fotosintesi.
  • luce - Le sue particelle sono chiamate fotoni. Le piante usano l'energia dei fotoni per convertire l'anidride carbonica inorganica in zucchero organico.
  • C₆H₁₂O₆ - Glucosio (noto anche come destrosio). Le piante lo producono dall'anidride carbonica usando l'energia della luce.
  • H₂O - La pianta la assorbe dal suolo. Durante la fotosintesi, le sue molecole si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).
  • fasci vascolari: xilema - Trasporta acqua e sali minerali. Durante la fotosintesi, le molecole di acqua si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).
  • fasci vascolari: floema - Trasporta materiali organici disciolti in acqua. Durante la fotosintesi gli zuccheri prodotti sono trasportati nelle altre parti della pianta dal floema.
  • stoma - L'anidride carbonica, necessaria per la fotosintesi che si svolge nel parenchima clorofilliano, entra nella foglia attraverso di essi. L'ossigeno prodotto viene rilasciato attraverso di essi. Le piante possono chiuderli al fine di evitare l'essiccazione per evaporazione.
  • parenchima clorofilliano - Le cellule contengono un gran numero di cloroplasti, in cui avviene la fotosintesi. Lo strato superiore è costituito da cellule allungate verticalmente, mentre lo strato inferiore ha una consistenza spugnosa.
  • epidermide - Consiste di uno strato di cellule. Le sue cellule (ad eccezione delle cellule di guardia degli stomi) non contengono cloroplasti. Serve a proteggere la pianta e, attraverso gli stomi, a mantenere il contatto con l'ambiente.
  • fasci vascolari: xilema - Trasporta acqua e sali minerali. Durante la fotosintesi, le molecole di acqua si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).
  • fasci vascolari: floema - Trasporta materiali organici disciolti in acqua. Durante la fotosintesi gli zuccheri prodotti sono trasportati nelle altre parti della pianta dal floema.
  • stoma - L'anidride carbonica, necessaria per la fotosintesi che si svolge nel parenchima clorofilliano, entra nella foglia attraverso di essi. L'ossigeno prodotto viene rilasciato attraverso di essi. Le piante possono chiuderli al fine di evitare l'essiccazione per evaporazione.
  • cellule del parenchima clorofilliano - Contiene una grande quantità di cloroplasti, nei quali avviene la fotosintesi.
  • CO₂ - È una molecola inorganica, da cui la pianta produce una molecola organica, cioè, lo zucchero. Le piante sono organismi autotrofi: sono in grado di convertire sostanze inorganiche in sostanze organiche. Gli organismi eterotrofi (animali e funghi), non sono capaci di questo.
  • O₂ - Viene rilasciato come sottoprodotto della fotosintesi. Sulla Terra, l'ossigeno necessario per gli organismi eterotrofi è prodotto dalla la fotosintesi.
  • luce - Le sue particelle sono chiamate fotoni. Le piante usano l'energia dei fotoni per convertire l'anidride carbonica inorganica in zucchero organico.
  • C₆H₁₂O₆ - Glucosio (noto anche come destrosio). Le piante lo producono dall'anidride carbonica usando l'energia della luce.
  • H₂O - La pianta la assorbe dal suolo. Durante la fotosintesi, le sue molecole si dividono in ossigeno, protoni (H +) ed elettroni (e⁻).

Narrazione

Durante la fotosintesi le piante producono materiale organico, il glucosio, da materiale inorganico, anidride carbonica, utilizzando l'energia della luce. Questo processo richiede acqua, l'ossigeno si forma come sottoprodotto. Le piante verdi assicurano la composizione appropriata dell'atmosfera usando anidride carbonica e producendo ossigeno.

La fotosintesi avviene nelle parti verdi delle piante, ovvero nelle foglie, e spesso nello stelo morbido. Il colore verde delle piante deriva dalla grande quantità di cloroplasti nelle cellule del parenchima clorofilliano. Questi cloroplasti sono la sede dove avviene la fotosintesi.

L'anidride carbonica necessaria entra nelle foglie delle piante attraverso gli stomi; l'acqua viene trasportata dallo xilema in fasci vascolari. Lo zucchero prodotto viene quindi trasportato nel resto della pianta tramite i fasci vascolari del floema e l'ossigeno si diffonde nell'atmosfera attraverso gli stomi. Tuttavia, parte dell'ossigeno rimane nella pianta e viene utilizzato nei processi di decomposizione, mentre l'anidride carbonica non viene solo raccolta dall'ambiente, ma viene anche prodotta durante i processi metabolici delle piante.

Le piante sono organismi autotrofi, ovvero sono in grado di convertire sostanze inorganiche (anidride carbonica e acqua) in zucchero organico. In seguito convertono lo zucchero in altre sostanze organiche. Gli animali erbivori soddisfano il loro bisogno di sostanze organiche mangiando piante, mentre i carnivori mangiano altri animali. Pertanto le piante sono produttori nelle catene alimentari.

Extra correlati

Clorofilla

La clorofilla è il pigmento verde presente nelle piante che svolge un ruolo importante nella fotosintesi.

Effetto serra

L'aumento dell'effetto serra dovuto alle attività umane conduce al riscaldamento globale.

Acqua (H₂O)

L'acqua è un composto stabile, formato da idrogeno e da ossigeno, indispensabile per la vita. In natura è presente in tutti e tre stati di aggregazione.

ADP, ATP

L'ATP è la principale fonte di energia delle cellule.

Alfa-D-glucosio (C₆H₁₂O₆)

L'alfa-D-glucosio è lo stereoisomero dei glucosi, tra questi, quello degli stereoisomeri.

Bulbose primaverili

L'animazione presenta l'anatomia del tulipano, del narciso e del bucaneve.

Cellule animali e vegetali, organuli cellulari

All'interno della cellula eucariotica sono presenti vari organuli cellulari.

Ciclo dell’ossigeno

Il ciclo dell'ossigeno descrive il movimento dell'ossigeno tra l'atmosfera, la biosfera e la litosfera.

Diossido di carbonio (CO₂) (livello intermedio)

Gas incolore e inodore con una densità superiore rispetto all’aria. Necessario per la fotosintesi delle piante.

Fiore

L'animazione presenta l'anatomia di un fiore tipico.

Ippocastano

Questa animazione presenta come l'ippocastano cambia con le stagioni.

Ossigeno (O₂) (livello intermedio)

L'elemento più frequente della Terra che è indispensabile per la vita.

Processi di trasporto cellulare

L'animazione presenta i processi di trasporto che si svolgono attraverso la membrana cellulare.

Added to your cart.