Il tuo carrello è vuoto

Acquistare

Quantità: 0

Totale: 0,00

0

Chichen Itza (XII secolo)

Chichen Itza (XII secolo)

La leggendaria città dell'impero Maya-Tolteco era situata nel territorio dell'attuale Messico.

Storia

Etichette

Chichen Itza, Maya, tolteca, Messico, Penisola dello Yucatán, America centrale, Patrimonio dell'umanità, architettura, necropoli, conquistatori spagnoli, piramide, nativo, Medioevo, conquista, America, storia, capitale, guerra civile

Extra correlati

Domande

  • Sul territorio di quale paese attuale si trova Chichen Itza?
  • A quale civiltà apparteneva Chichen Itza?
  • Che cos'è un cenote?
  • Quando i Maya fondarono Chichen Itza?
  • Da quale civiltà fu fondata Chichen Itza?
  • Da chi fu conquistata Chichen Itza nel 1531?
  • Quando gli spagnoli conquistarono Chichen Itza?
  • Chi fue il conquistadore spagnolo che prese Chichen Itza?
  • Quale struttura NON era presente a Chichen Itza?
  • In onore di quale dio fu costruita la più grande piramide a gradoni di Chichen Itza, chiamata anche El Castillo?
  • In quale penisola si trovava Chichen Itza?
  • Quanto è alto il Tempio di Kukulkan?
  • Da quanti gradini sono costituite le scalinate su ciascun lato della piramide?
  • L'obiettivo del gioco della palla mesoamericano era quello di far passare la palla attraverso...
  • Qual era la lunghezza del campo centrale del gioco della palla?
  • Secondo gli archeologi quale era la funzione della cupola di El Caracol?
  • Chi raffigurava probabilmente la statua collocata all'ingresso del Tempio dei Guerrieri?
  • Qual era il diametro del Cenote Sacro?
  • Da che tipo di roccia è composta la penisola dello Yucatan?
  • Quali sacrifici venivano eseguiti al Cenote Sacro durante i periodi di siccità per compiacere il dio della pioggia?
  • Come fu chiamato dagli spagnoli il Tempio di Kukulkan?
  • Che cosa era lo Tzompantli?
  • Perché El Caracol fu chiamato così ("la lumaca")?
  • Quale dei seguenti NON apparteneva a Chichen Itza?
  • Dove fu collocato il trono del Giaguaro?
  • Qual era la lunghezza dei lati della piramide "El Castillo"?
  • Quale animale è raffigurato sui bassorilievi che decorano gli edifici a Chichen Itza?
  • Che cosa c'è di particolare nella posizione delle statue Chac Mool?
  • Di cosa era fatta la sfera usata nel gioco della palla mesoamericano?
  • Durante l'esplorazione di quali edifici è stato trovato il Trono del Giaguaro dagli archeologi?
  • L'animale del trono del Giaguaro guarda...
  • Qual era il colore originale del trono del Giaguaro?
  • Come erano gli occhi del Trono del Giaguaro?
  • Che forma ha il trono che si trova nella Piramide di Kukulkan?

Scene

Chichen Itza

  • Cenote Sacro - Un inghiottitoio naturale dove venivano eseguiti sacrifici durante i periodi di siccità.
  • Tzompantli - Si tratta di una struttura sulla quale venivano impalati i teschi delle vittime dei sacrifici.
  • Piattaforma di Venere
  • El Castillo - Chiamato "El Castillo" dai conquistatori, era una piramide costruita per venerare il dio maya Kukulkan, il serpente piumato.
  • Tempio dei Guerrieri - Si tratta di una piramide a gradoni con un santuario costruito sul tetto, formato da due sale.
  • mercato
  • corridoio delle "mille colonne"
  • Cenote Xtoloc
  • abitazioni
  • campi
  • campo del gioco della palla - Il gioco rituale della palla mesoamericano si svolgeva qui.
  • piattaforma delle Aquile e dei Giaguari
  • Tempio dei Sacerdoti - La piramide a gradoni, chiamata anche Ossario, è una versione ridotta di El Castillo.
  • El Caracol - L'edificio fu chiamato dagli spagnoli "El Caracol" per via della scala a chiocciola situatavi all'interno. Si tratta di un edificio unico, visto che gli edifici tradizionali Maya furono costruiti su pianta rettangolare. Probabilmente serviva come osservatorio.
  • Monastero delle Monache - L'edificio fu chiamato "Las Monjas" dai conquistatori spagnoli ed era probabilmente un palazzo governatoriale. È la struttura meglio conservata di Chichen Itza.

La Città di Chichen Itza, situata nell'attuale territorio del Messico, nell'America Centrale, fu fondata dai Maya nel V secolo d.C. Situato nella Pianura calcarea della Penisola dello Yucatán, l'insediamento fu conquistato dai Toltechi. Le due civiltà formarono un'alleanza militare e fecero di Chichen Itza la capitale dell'impero Maya-tolteco.

Durante la guerra civile scoppiata nel XIII secolo molti edifici della città furono distrutti da un incendio. Chichen Itza perse il suo ruolo di centro e cadde in declino. Nel 1531 la città fu conquistata dagli spagnoli, guidati dal conquistador Francisco de Montejo. I Maya furono costretti a fuggire verso l'interno della penisola.
La città fu riscoperta dai viaggiatori europei nel XIX secolo e ben presto furono iniziati gli scavi archeologici. Tuttavia ancora oggi esistono zone inesplorate di Chichen Itza.

Questo importante sito è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 1988.
Nel 2007, in base a un sondaggio internazionale, è stato inserito tra le prime Sette Meraviglie del Mondo moderno.
La città costituisce uno dei siti archeologici più visitati del Messico, con 1,2 milioni di turisti ogni anno.

Cenote Sacro

  • circa 60 m
  • circa 27 m
  • inghiottitoio - Queste cavità carsiche, formatesi a causa dell'affondamento del suolo, erano la principale fonte di acqua dolce per gli abitanti della penisola.
  • vittime sacrificali - I sacrifici venivano svolti per compiacere il dio della pioggia durante i periodi di siccità.

La Penisola dello Yucatan è costituita da un'immensa piattaforma di calcare senza fiumi. Vi sono, tuttavia, numerosi inghiottitoi, chiamati cenotes. Queste cavità carsiche, formatesi a causa dello sprofondamento del suolo, erano la fonte di acqua dolce per gli abitanti della penisola.

Uno dei pozzi più importanti poteva essere il Cenote Sacro. Probabilmente era un luogo considerato sacro dove venivano fatti sacrifici per compiacere il dio della pioggia durante i periodi di siccità. Durante l'esplorazione del cenote sono state trovate numerose ossa della nostra specie, dimostrando che in questi rituali venivano sacrificati anche esseri umani.

Campo del gioco della palla

  • Tempio del Giaguaro
  • piattaforma
  • panchina
  • cerchio di pietra - Erano disposti in verticale su ciascun lato del campo da gioco lungo la linea mediana, generalmente ad un'altezza di 6 m.
  • campo da gioco - Il campo del gioco della palla più grande di tutta la Mesoamerica.
  • 30 m
  • circa 95 m
  • 8 m

Il campo del gioco della Palla che si trova a Chichen Itza è il più grande di tutta la Mesoamerica. La struttura era lunga circa 168 metri e larga 70, il campo da gioco era circondato da due muri lunghi 90 metri. Gli anelli di pietra erano disposti in verticale su ciascun lato del campo da gioco lungo la linea mediana, generalmente ad un'altezza di 6 m. I giocatori dovevano far passare la palla, fatta di gomma solida attraverso l'anello, senza toccarla con le loro membra.

Il gioco della palla era uno sport con una connotazione rituale. Il campo da gioco era considerato un passaggio tra il mondo terrestre e quello dell'aldilà.
I bassorilievi che decorano le mura testimoniano il fatto che i membri della squadra perdente venivano sacrificati. L'esecuzione del capitano della squadra sconfitta era probabilmente compito del capitano della squadra vincente.

Tzompantli

  • piattaforma rialzata
  • bassorilievi - Le pareti della rastrelliera dove si esponevano i teschi erano decorate con bassorilievi raffiguranti i teschi stessi, le aquile che divoravano il cuore delle vittime sacrificali e i guerrieri scheletro.

Lo Tzompantli, una rastrelliera su cui si esponevano i teschi, era tipica delle civiltà dei Maya, degli Aztechi e dei Toltechi.
Si tratta di una struttura fatta da una serie di pali verticali (o orizzontali) sui quali erano impalati i teschi perforati. Servivano a mostrare pubblicamente i teschi dei nemici vinti o delle vittime sacrificali.

El Castillo

  • santuario - Si tratta di un santuario di 6 metri di altezza costruito sulla terrazza che veniva utilizzata per eseguire sacrifici umani.
  • 91 gradini - Sono presenti quattro scalinate per ogni lato, ciascuna costituita da 91 gradini con una pendenza di circa 45°.
  • 9 terrazze - Si tratta di terrazze quadrate di circa 2,5 m.
  • 6 m
  • 30 m
  • 55 m

Una delle strutture più importanti di Chichen Itza era la piramide chiamata El Castillo ("Il Castello") dai conquistatori spagnoli. Serviva come tempio consacrato al dio maya Kukulkan, il serpente piumato.
Secondo le ricerche la piramide fu costruita su un'altra piramide più piccola. La struttura era costruita su una base quadrata, i cui lati sono lunghi 55 metri e orientati verso i quattro punti cardinali. La piramide è alta 30 metri e è composta da una serie di nove terrazze. Quattro scalinate, ciascuna costituita da 91 gradini con una pendenza di 45°, conducono alla piattaforma superiore dove si erge un santuario alto 6 metri.

Durante gli scavi gli archeologi hanno trovato nella camera interna della piramide che costituiva la base di El Castillo un Chac Mool e una statua di giaguaro. Il primo serviva da altare per i sacrifici, mentre l'altro veniva probabilmente utilizzato come trono.

Tempio dei Guerrieri

  • piramide a gradoni
  • santuario
  • Chac Mool - Si tratta di una varietà di scultura tipica della mesoamerica precolombiana, dovrebbe rappresentare il dio della pioggia. Sulla parte piatta venivano appoggiate le offerte in occasione dei sacrifici.
  • corridoio delle "mille colonne"

L'elemento centrale del complesso fu chiamato così per via delle colonne decorate con bassorilievi raffiguranti guerrieri. È importante notare che ogni colonna rappresenta una persona diversa.
In cima alla piramide, di fronte alla scalinata, si trovava una statua di Chac Mool, dietro la quale c'era l'ingresso del santuario.

Ossario

  • santuario
  • piramide a gradoni
  • scalinata

La piramide a gradoni, chiamata anche Ossario, è una versione ridotta di El Castillo. Una scala all'interno della parte superiore della piramide, dove si trova il tempio, conduce ad una segreta situata 12 metri al di sotto.
Il tempio fu originariamente chiamato dall'archeologo Edward H. Thompson "Tomba del Sommo Sacerdote", perché lì erano stati rinvenuti reperti funerari e ossa umane durante gli scavi svoltisi alla fine del XIX secolo.
Gli archeologi di oggi non sono d'accordo con la teoria di Thompson, pensando piuttosto che l'edificio non servisse come tomba.

El Caracol (Osservatorio)

  • osservatorio (?) - Secondo una teoria diffusa, le porte e le finestre di questa struttura sono allineate in modo da poter osservare certi fenomeni astronomici.
  • piattaforma quadrata

L'edificio fu chiamato dagli spagnoli "El Caracol" ("la lumaca") per via di una scala a chiocciola situata all'interno della struttura cilindrica posta su una grande piattaforma quadrata. Si tratta di un edificio unico, visto che gli edifici tradizionali Maya furono costruiti su una pianta rettangolare.
Secondo alcune teorie El Caracol serviva come osservatorio, poiché le porte e le finestre sono allineate in modo da poter osservare certi fenomeni astronomici (ad es. il transito di Venere).

Las Monjas

L'edificio che fu chiamato dai conquistatori spagnoli "Las Monjas" ("Monastero delle Monache") è la struttura meglio conservata di Chichen Itza. Questo eccezionale complesso di architettura tolteca era certamente un palazzo governatoriale, contrariamente a quanto suggerisce il nome.

Chac Mool

Chac Mool è una varietà di scultura tipica della Mesoamerica precolombiana. I Chac Mool riproducono una figura umana semisdraiata, poggiata sui gomiti, con la testa alzata e rivolta di 90 gradi verso il lato destro. Il nome "Chac Mool" non è di origine precolombiana, ma venne attribuito dall'archeologo Augustus Le Plongeon, che scoprì una delle statue a Chichen Itza.

Le sculture erano sicuramente legate ai sacrifici: infatti, il vassoio appoggiato sul ventre della figura, sul quale venivano probabilmente appoggiate le offerte in occasione dei sacrifici, sembra sostenere questa teoria. Il Chac Mool era quindi mediatore tra il mondo divino e quello umano.

Il Chac Mool presentato nell'animazione è stato trovato in una camera della piramide più antica all'interno della Piramide di Kukulkan (El Castillo), vicino al Trono del Giaguaro.

Trono del Giaguaro

Durante gli scavi svolti a Chichen Itza negli anni 20 e 30 del 900 gli archeologi hanno scoperto una camera segreta nascosta all'interno della Piramide di Kukulkan.
Al centro di questa camera hanno trovato una statua Chac Mool, mentre in una camera più piccola hanno trovato un trono a forma di giaguaro.
Il giaguaro dagli occhi di giada era originariamente dipinto di rosso e aveva la testa girata verso sinistra di 90°. Anche la pelle era intarsiata di frammenti di giada.

Animazione

Narrazione

La città di Chichen Itza, situata nella penisola dello Yucatan, nel territorio dell'attuale Messico, fu fondata dai Maya nel V secolo d.C. L'insediamento fu poi conquistato dai Toltechi e le due civiltà formarono un'alleanza militare. Fecero di Chichen Itza la capitale dell'impero Maya-tolteco, creando una combinazione unica dal punto di vista culturale e artistico.

I templi più importanti erano situati in centro, dominato da una piramide a gradoni, chiamata anche El Castillo, che serviva come tempio sacro al dio Maya Kukulkan.

Il campo del gioco della palla che si trova vicino a El Castillo è il più grande di tutta la Mesoamerica. Il gioco della palla era uno sport con forti connotati rituali e spesso prevedeva sacrifici umani.

Il complesso edilizio noto per le sue colonne scolpite, il Tempio dei Guerrieri, era situato dall'altra parte del grande spazio aperto caratterizzato dalle piattaforme rialzate.

Un po' più lontano dagli spazi comunitari costituiti dalle colonne si trovava il Tempio dei Sacerdoti, una versione ridotta del Tempio di Kukulkan.

El Caracol, una struttura che poteva servire come osservatorio, si trovava vicino al Tempio dei Sacerdoti.

La città era circondata da campi. L'acqua necessaria per gli abitanti, gli animali e l'irrigazione veniva fornita da pozzi naturali, chiamati cenotes. La maggior parte delle abitazioni era situata nella periferia della capitale.

Dopo la conquista spagnola i Maya abbandonarono la città, che perse la sua importanza. Fu riscoperta da viaggiatori e archeologi nel XIX secolo. Oggi El Castillo è riconosciuto come uno dei siti del Patrimonio mondiale UNESCO ed è stato anche inserito fra le nuove sette meraviglie del mondo.

Extra correlati

I guerrieri aztechi (XV secolo)

I guerrieri aztechi non riuscirono a fermare i conquistatori spagnoli con le loro armi primitive.

Sovrano azteco (XV secolo)

L'Impero Azteco fu uno stato militare dispotico.

Tenochtitlan (XV secolo)

Anche i conquistadores spagnoli rimasero impressionati dalla magnificenza della leggendaria capitale dell'Impero Azteco.

Forme di governo e lingue ufficiali

L'animazione presenta le forme di governo e le lingue ufficiali dei Paesi del mondo.

Guerriero inca (XV secolo)

Le armi rudimentali degli Inca erano insufficienti nella loro lotta contro i conquistadores spagnoli.

I Paesi delle Americhe

Impariamo la posizione geografica, le capitali e le bandiere dei Paesi delle America con un esercizio con tre diversi livelli di difficoltà.

Imperi moderni

Nel corso della storia sorsero e caddero numerosi imperi leggendari.

La Città Proibita (Pechino, XVII secolo)

La Città Proibita è uno dei monumenti più magnificenti e misteriosi della Cina imperiale.

Machu Picchu (XV secolo)

L'antica città Inca situata in Perù fa parte del Patrimonio culturale dell'Umanità.

Santa Maria (XV secolo)

La caracca "Santa Maria" fu la nave ammiraglia di Cristoforo Colombo, con la quale fece il suo primo viaggio alla scoperta delle Americhe.

Simboli e attrazioni nazionali

L'animazione presenta i simboli nazionali e le attrazioni del Paesi del mondo.

Teotihuacan (IV secolo)

Questa città, maestosa anche nelle sue rovine, fu uno dei più grandi e popolosi insediamenti nelle Americhe precolombiane.

Conquistador (XVI secolo)

I conquistadores spagnoli dovevano il loro successo alla loro armature e alle armi da fuoco.

Piramide di Zoser (Saqqara, XXVII secolo a.C.)

La piramide a gradoni costruita nel XXVII a.C. secolo fu la prima piramide in Egitto.

Scoperte geografiche (XV–XVII secolo)

Scoperte geografiche leggendarie non solo ridisegnarono le mappe, ma ebbero anche un'importanza veramente fondamentale.

Ziggurat (Ur, III millennio a.C.)

Gli ziggurat dell'antica Mesopotamia erano piramidi a gradoni utilizzate come tempio, che furono costruiti nei centri delle loro città.

Regione carsica (livello elementare)

Le doline e le stalagmiti sono fenomeni di carsismo.

Added to your cart.